BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Dopo le Europee, verso le comunali: a Bergamo si prospetta il ballottaggio?

Ora tocca alle amministrative che dalle 14 verranno esaminate: ma, forse, un disegno di come potrà andare e di quali saranno i risultati per la sera del 27 maggio riusciamo già ad abbozzarlo

Il primo turno l’abbiamo superato: la nottata del 26 maggio post elezioni europee in Bergamasca si è conclusa con una divisione netta tra la provincia e la città (come sempre d’altronde).

La Lega nelle 968 sezioni dei Comuni orobici fa il pieno di consensi, superando il 50% e arrivando al 51,11; in città, a Bergamo, invece, il consenso è inferiore rispetto a quello della provincia e vede un testa a testa col Partito democratico (che la supera, di una manciata di voti) intorno al 32%. Il Movimento 5 Stelle viene superato non solo dal Pd, ma anche da Forza Italia e raccoglie solo il 6,88% di voti.

Ora tocca alle schede delle elezioni amministrative che dalle 14 verranno esaminate in tutti i 166 Comuni bergamaschi al voto. Per quanto riguarda la città di Bergamo, possiamo provare ad azzardare un risultato. I pronostici sia del sindaco uscente Giorgio Gori che del suo avversario Giacomo Stucchi, che pensavano entrambi, in campagna elettorale, di vincere al primo turno, probabilmente non saranno realizzati: quel 32.41% per la Lega e quel 32.64% per il Partito Democratico alle Europee in città stanno ad indicare che, forse, la partita non si chiuderà questa sera, ma che se ne riparlerà al ballottaggio del 9 giugno.

Proviamo a vedere che esito avrebbe la partita per il sindaco se i voti per l’Europa in città fossero identici a quelli delle amministrative. Centrodestra: Lega 32, 41% più Forza Italia 8,45 più Fratelli d’Italia 6,63. Totale: 47,49%. Centrosinistra:  Pd 32,64 più +Europa 5,15 più (forse) la sinistra 1,75. Totale: 39,54. Sarebbe ballottaggio col centrodestra di Stucchi avanti.

Certo, a meno che il voto per la scheda grigia e per la scheda azzurra (comunali) non si discostino, cosa possibile, anzi probabile in una città che ha nelle ultime tornate registrato un effetto-Gori. Evidente perché se la Lega in città si fosse comportata come la provincia orobica, non ci sarebbe storia e Stucchi sarebbe già sindaco.

Si prospetta, dunque, una battaglia all’ O.K. Corral che farà pendere il piatto della bilancia da una o dall’altra parte solo per pochi consensi.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.