BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Tritoni e delfini nel centro di Bergamo: la fontana di Piazza Dante e la storia dell’antica Fiera foto

Nuova puntata della rubrica settimanale di BGY che oggi fa tappa all'interno del Centro Piacentiniano

“Trentasei baracche racchiudono trentasei spettacoli di ogni sorta, giganti, nani, circhi, rinoceronti, marionette; e mentre per la curiosità allo stesso tempo diffidente e credula dei gonzi mostrano agli occhi stupiti tutte le mostruosità dei cinque regni, tromboni, musiche pagliacci suonano, gridano, gesticolano a gara in tutte le direzioni”.

E’ questo lo scenario che incontrò il viaggiatore ginevrino Rodolfo Toppler all’interno della Fiera di Sant’Alessandro che nel corso dell’Ottocento visitò uno dei principali fulcri commerciali della città orobica.

Attiva a cavallo fra il XVIII e il XIX secolo, la Fiera venne demolita agli inizi del Novecento, tuttavia ancora oggi è possibile osservarne una delle sue principali attrazioni: la fontana di Piazza Dante.

Posta un tempo all’ombra dei platani, la fontana venne realizzata in ceppo Lombardo e marmo di Zandobbio dallo scultore bergamasco Anton Maria Pirovano attorno al 1740 su progetto di Giovan Battista Caniana, che già in precedenza si era occupato della costruzione dell’antico polo fieristico composto da circa 540 botteghe in muratura.

Caratterizzata dalla figura di Nettuno, inserita all’interno della vasca superiore e circondata da delfini cavalcati da tritoni e cavalli marini che, sia dalla bocca degli equini che dai vasi sorretti dalle creature mitologiche, spruzzano zampilli d’acqua; la struttura rappresentava un centro di ritrovo per tutti i visitatori della Fiera che potevano trovare lì un luogo di refrigerio.

Inglobata nei primi anni del Novecento all’interno del nuovo Centro Piacentiniano, la fontana non venne interessata dall’intervento, per cui ancora oggi con il suo tritone domina Piazza Dante.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.