BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Stezzano, tutti contro Calabria: opposizioni fanno fronte unico, novità Gambirasio

L'attuale vicesindaco è il candidato in continuità con l'amministrazione degli ultimi 10 anni: Movimento 5 Stelle, Stezzano Bene Comune e Persone e Impegno riuniti sotto il nome di Simone Tangorra mentre la novità assoluta è la lista creata attorno ad Oliviero Garlini.

Dopo 10 anni di amministrazione di Elena Poma, a Stezzano la fascia cambierà padrone: in corsa l’attuale vicesindaco Giovanni Calabria, le opposizioni compatte a sostegno di Simone Tangorra e la novità assoluta di Omar Gambirasio.

In continuità con quanto fatto negli ultimi anni, Calabria è il candidato di Vivere Stezzano, coalizione che unisce Lega e Forza Italia: dopo un percorso decennale, ora è lui in prima persona a proporsi per il ruolo di sindaco con una lista nella quale non figura più il primo cittadino uscente che continuerà il proprio percorso politico concentrandosi sull’incarico in Regione Lombardia come capo segreteria dell’assessore Stefano Bolognini.

“Ho accettato con piacere e con la massima disponibilità – spiega Calabria – In lista abbiamo inserito tanti giovani, ci sono alcune conferme e nel complesso è un gruppo variegato per età, esperienze e professioni”.

Ai cittadini chiede un voto per proseguire nel lavoro: “Abbiamo cantierizzato e stiamo cantierizzando opere che avevamo già pensato nel 2014, poi rinviate per alcuni problemi ‘extra’ che tutti conoscono (il caso della ragioniera ndr). Sono ripartiti progetti che si erano arenati: la caserma dei carabinieri, la nuova piazza, la pista ciclabile di collegamento con il quartiere della Grumellina, la biblioteca comunale”.

La priorità va alla sicurezza del paese: “In quest’ottica si inserisce la nuova caserma e lavoreremo con il ministero dell’interno e con l’Arma per ottenere un ampliamento d’organico. Incrementeremo la videosorveglianza, deterrente importante per incidenti e per individuare i responsabili di episodi di microcriminalità o vandalismo. Ma guardiamo con attenzione anche all’aspetto sportivo, perchè i nostri impianti ormai hanno 40 anni e hanno bisogno di essere ristrutturati. C’è tutto un progetto di riqualificazione integrale e successivamente prevediamo la costruzione di un nuovo impianto polifunzionale in un’area di 35mila metri quadrati a sud del paese, tra la ferrovia e la tangenziale, che è già stata pianificata nel piano dei servizi”.

Stezzano, come tutti i paesi dell’hinterland, si confronta con la vicina presenza dell’aeroporto: “Abbiamo partecipato alla commissione aeroportuale perchè è importante monitorare gli sviluppi. È un problema sempre attuale ma noi abbiamo poteri limitati. Il nostro obiettivo è un limite ai voli”.

Infine un ultimo invito in vista dell’appuntamento elettorale: “Perchè scegliere noi? Perchè sono stati 10 anni di buon governo, di tanti servizi in particolare sulle politiche sociali della famiglia e dell’infanzia. Proseguiremo su questa strada, cercando sempre di migliorare e di andare incontro alle esigenze degli stezzanesi con attenzione per i giovanili e per le fasce più fragili come gli anziani”.

Primo sfidante è Simone Tangorra, già consigliere comunale di “Persone e Impegno” e in questa tornata elettorale candidato sindaco delle attuali opposizioni: 44 anni, avvocato, è stato scelto per rappresentare Stezzano Futura che, oltre alla sua lista di provenienza, è stata creata con una fusione con la civica “Stezzano Bene Comune” (che alle ultime elezioni perse solo per un centinaio di voti) e il Movimento 5 Stelle.

“Una scelta naturale – spiega – Per cinque anni abbiamo condiviso molte istanze, spesso preparavamo insieme i consigli. Al di là delle provenienze di ognuno ci sentivamo cittadini di Stezzano con problemi comuni e per i quali avevamo soluzioni condivise. Sarebbe stato stupido, poi, arrivare alle elezioni e farci la guerra”.

In lista persone di diversa provenienza ed esperienza, chi già in consiglio e chi, come l’ex segretario provinciale della Cgil Gigi Bresciani, al primo impegno politico ufficiale.

Sull’operato dell’amministrazione, Tangorra critica principalmente un aspetto: “Non c’è stata mai condivisione, si sono sempre arroccati nella loro torre d’avorio calando decisioni dall’alto senza ascoltare cittadini e minoranze. Negli ultimi 10 anni si è consumato solo suolo, pur di fare grandi opere che poi sono stati iniziate tutte nell’ultimo periodo e sconteremo nel prossimo futuro. Noi, invece, vogliamo aprirci all’ascolto, portando avanti un progetto di bilancio partecipato nel quale i cittadini possono dire la loro su come vorrebbero spendere i loro soldi. Internamente al consiglio vorremmo ripristinare le commissioni, completamente azzerate in questi anni ad eccezione di quella urbanistica”.

La priorità della lista è la cittadella della salute: “Un centro integrato che affianchi alla casa di riposo anche un centro diurno, ambulatori e un centro di aggregazione per anziani e tutta la popolazione. Metteremo mano anche agli impianti di via Isonzo, con un’area feste che sia degna di quel nome”.

Sull’aeroporto l’idea è quella del fronte comune con le altre amministrazioni: “Già abbiamo poca voce in capitolo, poi a nostro avviso Stezzano si era anche un po’ isolata. Noi vogliamo tornare a dialogare, con gli altri sindaci e con gli operatori sovracomunali, almeno per farci ascoltare”.

Per la sicurezza l’idea è chiara: “C’è sì un problema di illuminazione in alcune zone e la videosorveglianza potrebbe essere implementata. Ma secondo noi un paese sicuro è un paese vivo e vissuto, che favorisce i negozi di vicinato e le occasioni di socializzazione”.

L’appello per gli elettori: “Perchè scegliere noi? La nostra migliore qualità è volere il bene del paese e di fare il meglio per ogni stezzanese a prescindere dal suo credo politico. Non siamo contro nessuno, ci proponiamo come ascoltatori delle istanze di tutti. Poi, come mi piace ricordare: dopo 10 anni fa sempre bene aprire le finestre per far passare un po’ di aria fresca”.

Forza completamente nuova, “Noi con Garlini” candida a sindaco Omar Gambirasio, 36enne ingegnere edile con diverse esperienze in commissioni urbanistica: “Una lista completamente apartitica che si è formata attorno alla figura dell’ex calciatore Oliviero Garlini, fondatore del gruppo – spiega – Ci siamo convinti perchè negli ultimi anni l’amministrazione è stata abbastanza sorda alle esigenze della gente. Il paese è cresciuto e noi siamo rimasti indietro a livello dei servizi”.

Per la “sua” Stezzano Gambirasio ha immaginato una “oasi della dolce vita, una nuova Rsa privata con ambulatori, sportello helzeimer e centro di aggregazione. Il tutto immerso nel verde, da realizzare di fronte all’area mercato”.

Per la convivenza con l’aeroporto l’obiettivo è uno solo: “Partiamo dalla certezza che lo scalo è comodo per tutto il territorio ma noi abbiamo un problema di impatto acustico degli aerei che va senza dubbio ridotto. Credo che in questi anni sia stato fatto l’impossibile ma le amministrazioni sembrano avere poca voce in capitolo”.

Tra le priorità si inseriscono anche l’attenzione alla sicurezza e un sostegno al mondo sportivo: “Ci siamo presi a cuore la situazione della Polizia Locale che oggi non può presidiare al meglio il territorio perchè impegnata in compiti troppo burocratici. Noi la vogliamo riportare in strada, per rendere Stezzano più sicura e per combattere anche il malcostume dell’abbandono dei rifiuti. Sull’aspetto sportivo vorremmo creare una polisportiva che aggreghi tutti gli sport e sia motore trainante e organizzatore delle strutture esistenti”.

“Perchè sceglierci? – conclude – Perchè siamo una lista completamente nuova e quindi l’unica possibilità di vero cambiamento”.

Tutti i candidati a Stezzano

Noi con Garlini
Sindaco: OMAR GAMBIRASIO
Consiglieri: Garlini Oliviero, Di Foggia Germana, Teani Angelo, Camoni Lara, Fornoni Matteo, Crippa Francesca, Mirtani Michele, Sana Mariarosa, Riva Valter, Brambilla Enrica Giovanna, Alborghetti Livio, Rota Donatella, Colombi Claudio, Piatti Virginia, Taddia Fabio, Scarpellini Sara.

Stezzano Futura
Sindaco: SIMONE TANGORRA
Consiglieri: Bresciani Luigi, Negroni Renè, Molica Giovanni, Ferrari Stefania, Gotti Simone, Rigaldo Lauto, Oberti Michael, Tondolo Paola, Sonzogni Francesco, Sangaletti Elisabetta, Bonetti Alessandro, Personeni Federica, Placenza Francesco, Camoni Emilia, Oberti Nicola, Bonazzoli Stefania.

Vivere Stezzano
Sindaco: GIOVANNI CALABRIA
Consiglieri: Suardi Marco, Regonesi Michela, Bulgarini Marco, Teani Alice, Nozza Raffaella, Ricciardi Mauro, Pacchiani Marika, Rossi Marco, Defendi Matteo, Drago Tiziana, Montanelli Luca, Cipolla Francesco, Bergamelli Annamaria, Olmi Cristian, Guardo Giuseppe, Martelli Matteo.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.