BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gorle, corsa a tre: Negrinelli e Comotti lanciano la sfida a Testa

Da un lato il sindaco uscente Giovanni Testa, con la lista “Uniti per Gorle”. Dall'altro Pietro Negrinelli di “Progetto Gorle-Lega” e Michele Comotti, candidato sindaco di “La Nostra Gorle Cresce”

Da un lato il sindaco uscente Giovanni Testa, con la lista “Uniti per Gorle”. Dall’altro Pietro Negrinelli di “Progetto Gorle – Lega” e Michele Comotti, candidato sindaco di “La Nostra Gorle Cresce”.

Testa ha riproposto una lista civica “al servizio della comunità per completare l’opera compiuta finora. Un metodo di lavoro basato su partecipazione e trasparenza. Crediamo che il valore aggiunto del nostro gruppo sia rappresentato dalla nostra unione e dall’esperienza maturata nei cinque anni di governo finora svolti, che ha permesso di acquisire una profonda conoscenza del territorio e delle esigenze dei cittadini – commenta -. Intendiamo continuare a metterci al servizio della comunità per completare quanto intrapreso e affrontare insieme le nuove sfide del futuro collaborando con tutte le realtà del nostro territorio e mantenendo attive le commissioni consiliari. Per questo il nostro slogan è #continuiamoinsieme. La nostra lista civica è apartitica ed è composta in buona parte da consiglieri comunali già precedentemente in carica”.

Gli obiettivi? “La realizzazione del nuovo parco di oltre 20.000 metri quadri nel Quartiere Otto-Celadina, fra le vie Monte Bianco e Buonarroti, la riduzione graduale dell’addizionale comunale Irpef e la realizzazione del nuovo campo di calcio a 11 in erba sintetica, con nuova illuminazione a led e nuovi spogliatoi a servizio dello stesso”.

Consiglieri: Cordioli Carla, Artuso Bruno, Tassetti Sara, De Rosa Salvatore, Pastore Marcello, Cortinovis Alessandro, Marinacci Annarita, Fabretti Renato, Del Monte Chiara, Tombini Stefano, Sfondrini Federica, Priante Bruno.

Pietro Negrinelli è il candidato sindaco della lista “Progetto Gorle – Lega”. “Vivo a Gorle dal 2009, ho tre figli e un paio di anni fa mi sono interessato alla Lega – racconta -. Un anno fa ho collaborato con loro e mi sono iscritto alla sezione di Gorle. Ad ottobre abbiamo quindi deciso di fondare la lista con un simbolo politico”. Un’idea di candidato sindaco ancora non c’era, “ma alla fine è stata la squadra a scegliere me e io che accetto sempre le sfide non ho potuto rifiutare. Dai sondaggi svolti sono emersi problemi relativi alla manutenzione del verde pubblico e delle strade, oltre che dell’illuminazione. Personalmente mi ero interessato al polo scolastico fin da subito perché, frequentando i miei figli le elementari, ho riscontrato immediatamente problemi di fondo, la manutenzione del polo scolastico, ordinaria e straordinaria, ma anche stradale e interventi speciali sono sicuramente i punti salienti del nostro programma”. Inoltre “continueremo a sviluppare un’amministrazione trasparente spostando gli orari dei consigli a fasce orarie accettabili, creando anche una piattaforma web per trasmetterli in streaming. Le nostre parole d’ordine sono partecipazione e trasparenza: vogliamo continuare a raccogliere opinioni e a scendere in piazza con i gazebo mostrando il timbro della Lega, sul quale contiamo molto”.

Consiglieri: Bombarda Mariarosa, Carminati Giancarlo, Ferrari Elisabetta, Fidanza Ivano, Guerinoni Francesco, Lattanzio Daniele Ruggero, Leani Simona, Locatelli Jader, Mele Francesco, Moro Enrica, Savoldi Sergio, Tognoli Ilaria.

“La Nostra Gorle Cresce” è rappresentata da Michele Comotti. “Il mio gruppo si è rinnovato e si presenta a queste elezioni con un nuovo look e nuovi elementi candidati rappresentanti tutte le categorie come studenti, commercianti, liberi professionisti, lavoratori e molte donne. Riteniamo che il problema principale di Gorle sia la viabilità, e siamo certi che per risolverlo è necessario interagire con la Regione e coinvolgendo i comuni limitrofi per studiare soluzioni efficaci. Il ponte Marzio non è in grado di gestire il traffico attuale, quindi va rivisitato limitando il traffico extra urbano e revisionando il Pgt. Sarà nostra cura anche fare un Piano Urbano del Traffico, strumento per migliorare la viabilità sul territorio condividendo il trasporto pubblico e ricevendo le dirette osservazioni dai cittadini. Vogliamo anche tutelare il verde pubblico e in particolare l’area del Triangolone e fare in modo che diventi pubblica. Per quanto riguarda la sicurezza, vogliamo rafforzare la polizia stradale tramite forze consorziali e realizzare un centro di videosorveglianza con personale attivo per una presa visione immediata. Il nostro punto di forza è la competenza del gruppo e dei candidati attuali, ma anche di chi ha amministrato il comune prima di questa giunta e ha risolto già gravi problemi. Se dovessi avere la fiducia dei cittadini sarà mio impegno indire all’istante un’assemblea pubblica per mostrare la situazione contabile comune e programmare interventi adeguati, perché non prometto cose che non posso realizzare.”

Consiglieri: Biava Palma, Bono Simona, Brembilla Elia, Ceresoli Antonia, D’Alessandro Daniele, Filisetti Roberto, Giaquinto Tommaso, Pasinetti Eric, Rigamonti Pierluigi, Roberti Paolo, Rovelli Francesco, Santini Sabrina.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.