BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Giovani in scena: in arrivo a Treviolo “Le allegre comari di Windsor”

La compagnia teatrale La Gilda delle Arti manda in scena il debutto della sua Academy dedicata ai giovani

Più informazioni su

La compagnia teatrale La Gilda delle Arti manda in scena il debutto della sua Academy con lo spettacolo “Le Allegre Comari di Windsor”, riduzione e adattamento dall’omonima opera del celeberrimo scrittore, poeta e commediografo inglese William Shakespeare. Lo spettacolo si terrà sabato 25 maggio alle ore 20.45 presso il Cineteatro di Albegno di Treviolo. Il testo, la regia e la messa in scena sono stati completamente realizzati da giovani talenti under-25 e il lavoro di preparazione, allestimento e direzione artistica sono stati autofinanziati e curati esclusivamente dalla compagnia.

Il progetto “GdAcademy”: giovani in scena

GdAcademy è un progetto che la compagnia La Gilda delle Arti ha avviato solo nel 2019 con l’obiettivo di dare una forma più definita al ramo giovanile del programma “Keep Calm and Play Shakespeare” già inaugurato nell’anno 2015 con il duplice scopo di far gustare al pubblico le opere del poeta inglese William Shakespeare e di consentire a giovani talenti della compagnia di cimentarsi nell’interpretazione di testi classici, come quelli shakespeariani. Alla soglia del quarto anno consecutivo di lavoro in questo ambito, La Gilda delle Arti ha osservato che una buona parte degli attori coinvolti ha manifestato interesse a rimanere nell’orbita della compagnia venendo incontro all’esigenza di allargare il proprio team; in quanto start-up culturale, la compagnia teatrale La Gilda delle Arti ha infatti costantemente bisogno di poter contare su nuove energie sia perché il carico di lavoro è in un fortunato e progressivo aumento sia perché i nuovi membri si fanno inevitabilmente portatori di idee nuove ed originali consentendo così un continuo e affiatato rinnovamento delle prospettive di crescita della compagnia stessa. Dopo le commedie “Molto rumore per nulla”, “Misura per Misura” e “La Tempesta” e le tragedie “Otello” e “Romeo e Giulietta”, quest’anno è stato scelto il vivace intreccio de “Le Allegre Comari di Windsor” per il debutto.

Per saperne di più… La trama

Sir John Falstaff è un nobiluomo impoverito che si promette di fare la corte a una ricca donna sposata per ottenerne i suoi favori e il denaro. Incapace di scegliere una sola preda, decide di spedire due lettere d’amore identiche alla signora Ford e alla signora Page, non rendendosi conto che le due donne, fedeli ai propri mariti e amiche fra loro, ordiranno una beffa alle spalle dello sfortunato corteggiatore. La notizia della lettera arriva a entrambi i consorti delle due comari, ma se il signor Page ci ride sopra, convinto dell’amore di sua moglie, il signor Ford freme di gelosia e decide di controllare da vicino i movimenti della propria sposa ricorrendo a travestimenti, sotterfugi e inganni. Mentre le due donne si beffano ripetutamente di Falstaff, la figlia della signora Page, Anna, cerca di coronare il suo sogno d’amore con il giovane Fenton; tuttavia deve scontrarsi con il desiderio del padre, che la spinge a sposarsi con un tale Slender e con quello della madre, che la vorrebbe maritata al dottor Caius. Le due trame scorrono parallele tra colpi di scena e situazioni paradossali, culminando nel finale in cui le signore Page e Ford giocano un ultimo tiro al maldestro corteggiatore facendogli credere di essere rapito dalle dispettose fate del bosco: Falstaff si trova quindi smascherato e bastonato; il signor Ford deve chiedere perdono alla moglie per averla messa alla prova e Anna avrà quel che sperava.
Il resto lo scoprirete andando a teatro, ma possiamo dirvi che il tutto si conclude nel tipico componimento a lieto fine delle commedie Shakespeariane.

CAST: Laura Crotti, Stefano Crotti, Lara D’Alessandro, Giovanni Fiorinelli, Ronaldina Mirashaj, Letizia Sanchioni, Ezio Sorti, Stefano Tirloni, Andrea Valietti.
TESTO: Luca Oberti
REGIA: Marzia Corti, Sara Arnoldi
DIREZIONE ARTISTICA: Nicola Armanni, Miriam Ghezzi
SCENOGRAFIA: Nicolas Adobati

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.