BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Fridays for Future, i giovani bergamaschi tornano in piazza a sostegno dell’ambiente fotogallery

In occasione del secondo Sciopero Mondiale per il Futuro quasi duemila giovani bergamaschi sono tornati a manifestare a favore della tutela del pianeta

Tenaci, attivi, pronti a intervenire per difendere concretamente il pianeta: sono questi i ragazzi di Fridays for Future che nella mattinata di venerdì 24 maggio sono riuniti nel centro di Bergamo per manifestare a sostegno dell’ambiente.

Tornati in piazza in occasione del secondo Sciopero Mondiale per il Futuro, l’iniziativa lanciata dalla giovane attivista svedese Greta Thumberg che ha raccolto sinora migliaia di adesioni in Italia e in tutto il mondo, quasi duemila studenti bergamaschi provenienti da tutta la provincia hanno chiesto ai rappresentati politici di metter in campo interventi concreti legati al tema del clima.

“Abbiamo deciso di mobilitarci di nuovo visto che dalla manifestazione di marzo ad oggi non è stato proposto alcun piano concreto – spiega Jacopo Valtulina, organizzatore dell’evento -. Nel primo caso siamo riusciti a metter in luce questa problematica, ma ora vorremmo esser ascoltati”.

Dopo essersi riuniti sin dalle prime ore del mattino in Piazza Marconi dove si confrontano e ascoltano le testimonianze di alcuni gruppi di indigeni provenienti da Sud America, America Centrale, Australia; i giovani bergamaschi, in collaborazione con l’Associazione contro la Bergamo-Treviglio, hanno animato la manifestazione con un flashmob e poi sono partiti in un corteo colorato che, attraverso le vie del centro, ha raggiunto Piazza Matteotti.

“Ci stiamo attivando anche per quest’estate durante la quale pensiamo di organizzare nuovi eventi, anche se per ora siamo ancora in fase di progettazione – conclude Valtulina -. Probabilmente il prossimo 27 settembre sarà indetto un nuovo sciopero mondiale, ma prima di confermarlo attendiamo di vedere se vi saranno nuovi sviluppi o meno”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.