Denis dal Perù tifa Atalanta e si rivolge ai big: "Restate a Bergamo e siate felici" - BergamoNews
L'intervista

Denis dal Perù tifa Atalanta e si rivolge ai big: “Restate a Bergamo e siate felici”

Parla il Tanque: "Io non mi sono mai pentito di aver rifiutato certe proposte. Con la Champions, poi..."

È un appello bello e buono, fatto da un grande ex che oggi segue le sorti dell’Atalanta come se fosse il primo tifoso. German Denis, in arte El Tanque, anche dal Perù cerca sempre di restare aggiornato sul cammino dei nerazzurri. E col mercato alle porte si rivolge ai big nerazzurri, Josip Ilicic e Duvan Zapata su tutti: “Io vorrei tanto che restassero, magari con la Champions – ha dichiarato Denis a La Gazzetta dello Sport -, ma non posso andare oltre. Quando c’è di mezzo il mercato le scelte sono quasi sempre personali”.

“Io posso parlare per me – continua il Tanque -. Non mi sono mai pentito di aver rifiutato certe proposte, sono rimasto con tutta la felicità del mondo. A Napoli sono stato benissimo, ma l’ambiente atalantino è un’altra cosa: dopo Lomas de Zamora Bergamo è la mia seconda casa”.

Sul Papu, argentino come lui e suo grande amico: “Non smette mai di sorprendere – commenta l’ex bomber -. Quante volte ha preso per mano la squadra? È un trascinatore, uno che fa la differenza anche nel ruolo di trequartista. Lui, Josip e Duván sono perfetti insieme. Formano un attacco straordinario, di certo tra i migliori in Europa. Ha avuto qualche difficoltà? Era solo questione di tempo, parliamo di un centravanti che ha tutto: velocità, tecnica e potenza”.

Sulla Champions: “È positivo il fatto che loro siano già salvi – spiega Denis -. Poi mi aspetto la solita Atalanta: grintosa, aggressiva e in avanti dal 1′. Senza alcun tipo di ansia, però. Sarà fondamentale giocare con la tranquillità di sempre. Spero tanto si possa vincere, io sono fiducioso”.

Per l’ex bomber nerazzurro il grande protagonista di tutto questo ha un nome e un cognome: “Gian Piero Gasperini, è eccezionale – risponde -, è un allenatore in grado di valorizzare le punte come pochi. E se centrasse la Champions scriverebbe la storia del club. Ha idee innovative, mi sarebbe piaciuto lavorare con lui”.

In alto, invece, la “regia” dei Percassi: “Famiglia spettacolare, con il nerazzurro nel cuore. Mettendo da parte la stima nei loro confronti, dirò di più: nel calcio attuale non esiste un presidente come Antonio. Lui, come la squadra, la società e i tifosi – conclude Denis -, merita il massimo”.

leggi anche
  • La presentazione
    Atalanta, match-point Champions: col Sassuolo in palio un posto nella storia
    Atalanta gol
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it