BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Blu Basket Treviglio

Informazione Pubblicitaria

I tremila del Palafacchetti trascinano la Remer Treviglio in semifinale

L’immagine più bella: quella di un capitan Pecchia in lacrime che con un 30 di valutazione si erge nuovamente sul trono del migliore in campo

Più informazioni su

L’interminabile sfida tra Treviglio e Verona giunge al suo epilogo con la gara decisiva in un PalaFacchetti che registra uno spettacolare tutto esaurito.

Treviglio al completo con uno starting five che recita: Nikolic, Palumbo, Borra, Caroti, Roberts. Verona contrappone Poletti, Amato, Candussi, Severini, Vujacic.

Il primo tentativo è di Palumbo dalla punta, senza esito. Anche Vujacic esita e non realizza. Ci pensa Roberts a rompere gli indugi con un bel sottomano. Anche Amato (al rientro dopo tre gare) non trasforma mentre è preciso Palumbo dal pitturato. La tripla di Nikolic fa da contraltare alla sterilità di Verona che si interrompe però con la tripla di Amato. Roberts appoggia morbido per il +6. A -6’41” arriva il fischio del primo fallo della gara con Vujacic che va in lunetta per un 2 su 2. Amato perde palla in attacco e Caroti forza la tripla ma sul rimbalzo è lesto Borra ad appoggiare. Entrano Ferguson e Udom per dare maggiore incisività in attacco ed ecco che arriva subito un altro fallo con Vujacic trasforma in un punto dalla lunetta. Palumbo appoggia nonostante la marcatura di Ferguson. Pecchia ruba un rimbalzo difensivo e sull’azione seguente si prende canestro e fallo. Time out Verona sul -9. Per il capitano nulla di fatto dalla lunetta. Ferguson mette a segno i primi suoi tre punti. A -2’43” arriva il tecnico per Dalmonte che cerca in questo modo di scuotere i suoi. Il tiro libero di Roberts viene respinto dal ferro. Vujacic tutto solo si prende la tripla del -3. A questo punto è Vertemati a chiamare time out. Assist di Caroti per D’Almeida che appoggia con due mani. Anche Pecchia suggerisce per D’Almeida che realizza in leggerezza (+7). Udom risponde in schiacciata. L’ultima azione di Treviglio viene interrotta dal fallo sistematico di Verona e l’ultimo di Pecchia si spegne sul ferro. Si va al primo riposo con Treviglio meritatamente avanti 19-14.

Secondo periodo. Il no look di Amato si trasforma nel canestro di Udom. Anche Ferguson si fa trovare pronto in penetrazione per il -1. Prova D’Almeida dal vertice, senza esito. Amato getta alle ortiche un passaggio smarcante per Udom. Caroti fallisce l’ennesimo tentativo della serata. La Remer fatica a riprendere il bandolo della matassa e l’inerzia ora sembra nelle mani di Verona che si guadagna due falli consecutivi portando poi Ferguson in lunetta. Vertemati ferma il gioco per un opportuno time out. Per il 3 gialloblu arriva un 2 su 2 che porta avanti per la prima volta Verona. Nikolic mette dentro un’altra tripla che poco dopo solo un doppio ferro impedisce di replicare. Quarisa raccoglie un rimbalzo offensivo e porta altri due punti per Verona per la parità. Altra tripla di Nikolic. Severini raccoglie un pallone dato per perso e mette dentro dalla lunga. Tre possessi consecutivi biancoblu non portano punti. Amato si fa sentire dai 6 e 75 per il nuovo vantaggio scaligero. Una buona difesa trevigliese porta Verona all’infrazione di 24”. S’innesca finalmente Caroti che di rabbia porta a casa canestro e fallo (di Ferguson). Lorenzo realizza anche il tiro libero. Vujacic ristabilisce la distanza dalla punta. Altra palla persa per Verona. Un teatrale Vujacic commette il suo primo fallo su D’Almeida (1 su 2 dalla lunetta). A -44” time out chiamato da Verona. Il tempo si chiude con il giro in lunetta di Roberts (2 su 2) e la preghiera di Amato senza trasformazione. Squadre al riposo 31-31 dopo venti minuti di grande tensione ed equilibrio.

Terzo periodo. Si riparte con l’assist di Robert per Borra che schiaccia comodo. Ottimo giro palla per Treviglio che trova anche il fallo. Nikolic dalla lunetta fa 2 su 2. Candussi in reverse mette dentro i primi due punti per Verona. Si rivede Poletti sotto le plance per il nuovo pareggio. Candussi riporta avanti i suoi con l’ennesima tripla di marca gialloblu. Borra sfrutta tutti i 24” con la conquista di un fallo preziosissimo (0 su 2 dalla carità). Vjuacic ancora protagonista in negativo commette il suo terzo fallo. La Remer non riesce a trovare la via del canestro con Caroti e Roberts mentre Nikolic dimostra di essere in serata con il suo tredicesimo punto. Amato non è da meno e realizza dallo smile. Pecchia trova un canestro in penetrazione (-1). Il capitano lotta come un leone e da un suo rimbalzo offensivo arrivano altri due punti. Arriva dal pitturato un altro canestro di Roberts. Il PalaFacchetti è ora una bolgia con Dalmonte costretto ad interrompere l’inerzia trevigliese con un time out. Roberts trasforma due liberi poi è Ikangi a far scadere i 24”. Candussi accorcia da sotto ma è ancora capitan Pecchia a realizzare dalla media e l’ultimo tentativo di Ferguson si infrange contro la difesa trevigliese. Si va all’ultimo riposo con la Remer ancora avanti 47-42.

Quarto periodo. Roberts difende da campione su Poletti poi arriva un altro canestro di D’Almeida. Ancora Roberts giganteggia su Candussi vanificando gli sforzi offensivi di Verona. Chris dispensa anche l’assist per Reati che tutto solo appoggia. Candussi si prende i due punti di rabbia lottando sotto le plance (-7) e trovando anche il fallo che si traduce in un libero (non trasformato). D’Almeida si guadagna un altro fallo che lo porta in lunetta (2 su 2). Tripla siderale di Ferguson per il -6. Sottomano di Pecchia che ristabilisce le distanze ma è ancora lunga (-6’35”). Poletti in tap in riporta sotto i gialloblu. La terna fischia un antisportivo a Reati con Vujacic che va in lunetta (2 su 2) e la gara si riapre quando arriva la tripla di Ferguson (-1). Per fortuna Nikolic continua nella sua serata di vena. Ad aumentare la tensione in campo arriva la gomitata in faccia a Pecchia con conseguente fallo tecnico fischiato a Vujacic. Ma se Treviglio lotta dall’altra parte Ferguson non ammaina bandiera ed arriva l’ennesima tripla (-2). Mancano poco più di quattro minuti ma la battaglia è lontana dal terminare. Caroti fa perdere palla a centro campo a Ferguson che si rifà pochi secondi dopo ancora dalla lunga e Verona in un amen è avanti. Ormai si gioca sul filo dei nervi ed arriva l’antisportivo di Poletti . Per Nikolic ci sono due liberi (2 su 2). Si va tutti in panchina per il time out chiesto da Treviglio. Ferguson continua ad imperversare anche sotto le plance mentre sulla sponda biancoblu arrivano due punti d’oro di Pecchia. Roberts si invola e trova l’antisportivo di Severini (2 su 2). Pecchia si “beve” Vujacic ed appoggia nuovamente per il +5. Altro time out chiamato da Verona. Pecchia perde palla ed arrivano due punti in contropiede di Ferguson. Caroti non trova la conclusione dalla lunga e la sofferenza continua. Ultimo minuto con possesso Verona. Poletti scaglia la palla su Ferguson che l’accompagna fuori. A-31” palla persa da Treviglio e possesso nuovamente per Verona che prima chiama time out. Si riparte e Ferguson trova la conclusione da due punti. Time out Treviglio sul +1 a -21”. Inizia la sequela di falli sistematici visto il bonus di Verona. Caroti va in lunetta (2 su 2). I gialloblu tentano invano di trovare spazio per una tripla ma si devono accontentare della penetrazione di Severini per il pareggio. Ultimo time out di Treviglio a -2”. Il tentativo di Roberts non va a segno e si va all’over time.

Supplementare. Si riparte con la tripla di Nikolic. Sulla sponda veronese arriva il fallo in attacco di Udom. Il fallo di Caroti porta Udom in lunetta (2 su 2). Pecchia prova la penetrazione, fallosamente interrotta da Poletti (0 su 2). Non fallisce Ferguson dal pitturato e Verona ora avanti (+1). Roberts non molla e risponde da campione sempre da sotto. Ormai segna solo Ferguson mentre per Treviglio ci riprova nuovamente Pecchia dalla lunetta (2 su 2). La tripla di Roberts viene respinta dal ferro. Ferguson si guadagna anche un giro in lunetta (2 su 2). Il tiro in allontanamento di Caroti non va a segno e a -1’ la palla è nuovamente nelle mani di Verona che spreca con Vujacic. La caparbia di Caroti porta il 9 trevigliese alla prima tripla di serata. Time out Verona a -44” sul -2. Gli dei del basket hanno però deciso di premiare Treviglio e seconda tripla di Caroti porta i biancoblu in semifinale!

L’immagine più bella: quella di un capitan Pecchia in lacrime che con un 30 di valutazione si erge nuovamente sul trono del migliore in campo. A nulla è servito un immenso Ferguson (31 punti) raramente seguito dai compagni. Un plauso, ancora una volta, ai tifosi veronesi, appassionati e corretti. Per Treviglio arriva quindi una nuova clamorosa impresa che la porta ad una meritatissima semifinale contro Treviso.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.