Tentato omicidio in auto, scarcerato il 25enne: avrebbe un alibi - BergamoNews
A villa d'adda

Tentato omicidio in auto, scarcerato il 25enne: avrebbe un alibi

Una terza persona ha raccontato di essere stato con lui da un'altra parte quella sera

Avrebbe un alibi e per questo è stato scarcerato D.M., il 25enne marocchino accusato dl tentato omicidio di Villa d’Adda. Era sta la vittima, un 19enne suo connazionale ricoverato al Papa Giovanni, a dire che era stato lui a sparargli al volto martedì sera, dopo una discussione in auto.

Nei suoi confronti non ci sono gravi indizi di colpevolezza. Una terza persona, inoltre, gli avrebbe fornito un alibi, raccontando di essere stato con lui da un’altra parte quella sera. Per questo il giudice per le indagini preliminari Vito di Vita, che aveva sottolineato alcune contraddizioni su quanto riportato dal 19enne, non ha convalidato il provvedimento di fermo a ha disposto la sua scarcerazione.

D. M., con regolare permesso di soggiorno, è sposato con una cittadina italiana e residente a Solza. Caduto quindi anche il pericolo di fuga, requisito indispensabile per il fermo. Fondamentali anche gli accertamenti del legale del 25enne, l’avvocato Davide Ceruti.

 

Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it