BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ryanair tende la mano ad Alitalia e propone sostegno nei voli a corto raggio

La compagnia aerea irlandese ha avanzato una proposta di supporto a quella italiana per alimentare i collegamenti internazionali e intercontinentali: rimangono in partita anche Fs-Delta e Lufthansa.

Più informazioni su

Nel rebus dei cieli che riguarda Alitalia, questa volta, Ryanair potrebbe davvero essere la soluzione: Kenny Jacobs, chief marketing officer della compagnia irlandese (praticamente il numero due e braccio destro di patron Michael O’Leary) a sorpresa ha confidato a Repubblica che il vettore da lui rappresentato ha avanzato un’offerta di supporto che consisterebbe nell’alimentazione degli scali italiani che operano sul lungo raggio.

In gergo tecnico si chiama “feederaggio”: Ryanair sfrutterebbe il proprio network e i collegamenti a corto e medio raggio per sostenere l’operatività di Alitalia dagli scali a lunga tratta non raggiungibili da aeroporti minori.

In questo modo Alitalia si potrebbe concentrare molto di più sui voli a lungo raggio, decisamente più redditizi dal punto di vista dei ricavi per singolo passeggero: una preoccupazione in meno per una compagnia che perde 1,4 milioni al giorno e che, senza un accordo commerciale, va verso la liquidazione.

Per ora, dunque, non si tratterebbe di una partnership stretta e diretta, che comunque da Dublino non escludono per il futuro, ma un semplice aiuto facilmente realizzabile grazie alla presenza italiana ed Europea di Ryanair.

Resta da capire, ora, quali saranno le mosse da una parte dell’accoppiata Ferrovie dello Stato-Delta (ha tempo fino al 15 giugno per presentare un’offerta vincolante) e dall’altra di Lufthansa, che per ora temporeggia e aspetta che il futuro di Alitalia passi per la liquidazione e la cessione ma non è escluso che possa cambiare strategia per poter rafforzare la propria presenza in Italia.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.