BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Preoccupazione tra i 21mila bergamaschi a Roma: “Evitate Ponte Milvio”

I consigli di Daniele Belotti: "Arrivate allo stadio presto per non incrociare troppi laziali, che non sono nostri amici"

Comunque vada, sarà un successo. Un evento storico per Bergamo e per i bergamaschi. Un’invasione orobica nella Capitale, che nasconde anche qualche preoccupazione per la storica rivalità con i tifosi laziali. Ma pure con quelli romanisti.

Circa 21mila tifosi nerazzurri si preparano a raggiungere Roma per la finale di Coppa Italia tra Atalanta e Lazio. Con ogni mezzo: aereo, treno, bus e auto, con viaggi organizzati o in autonomia. Tra loro anche molti sostenitori meno esperti di trasferte e simpatizzanti della Dea che vogliono solo partecipare al grande evento. Il timore c’è, tanto che anche Gian Piero Gasperini nella conferenza stampa della vigilia si è augurato che vada tutto per il meglio.

Daniele Belotti, ultrà nerazzurro da una vita e conoscitore di Roma anche grazie alla sua esperienza da deputato, offre qualche consiglio a chi è in partenza in queste ore. “Non si era mai vista così tanta gente partire da Bergamo per una partita di calcio – le sue parole – , sarà spettacolare ma bisognerà anche prestare massima attenzione. Perché siamo in una città grande, che non tutti conoscono bene e i laziali non sono esattamente nostri amici”.

Quali sono i percorsi da seguire per chi vuole andare all’Olimpico? I pullman, minivan, autovetture e mezzi privati sono invitati a utilizzare l’autostrada A1 e ad accedere attraverso il casello autostradale Roma nord proseguendo per il Raccordo Anulare, uscita Aurelia direzione centro, piazza San Giovanni Battista de la Salle, piazza Irnerio, via Baldo degli Ubaldi, via Angelo Emo, via Candia, viale Giulio Cesare, via Barletta, viale Angelico e piazzale Maresciallo Giardino Lungotevere della Vittoria/Oberdan, dove c’è un’area parcheggio riservata. Lo stadio potrà essere raggiunto a piedi in pochi minuti e si potrà accedere utilizzando la direttrice Lungotevere della Vittoria, piazza Maresciallo Giardino.

“Consiglio di seguire attentamente le indicazioni e i percorsi che la questura di Roma ha predisposto e di non improvvisarsi con tragitti fai da te – prosegue Belotti – . Per chi prima della gara vuole fare una gita in centro, sarebbe meglio arrivare allo stadio presto, già nel pomeriggio, per evitare di incrociare troppi tifosi di casa per le strade. Una zona assolutamente da evitare è Ponte Milvio, consueto ritrovo di laziali. Sarebbe come se uno di Roma arrivasse allo stadio di Bergamo da Monterosso, per intenderci”.

E dopo la partita? “Per chi pernotterà, ci saranno delle navette che dall’Olimpico raggiungeranno il centro città. Difficile dire se basteranno per tutti perchè non ci sono numeri precisi su quanti si fermeranno. Altrimenti si potrà fare due passi. Ovviamente nascondendo sciarpe e bandiere nerazzurre, e magari muovendosi in gruppo”.

Di certo, c’è chi trascorrerà la notte alla stazione Termini. Sono gli ultrà atalantini che hanno scelto, come da tradizione, di andare in treno. Arriveranno intorno alle 17 dopo un lungo viaggio dall’alba. Al termine della partita saranno costretti ad aspettare il primo convoglio del mattino successivo. Questa è forse la situazione più a rischio: “Purtroppo non ci hanno concesso il treno speciale che avevamo chiesto – spiega Belotti – . In ogni caso la stazione sarà presidiata dalle forze dell’ordine. Speriamo non succeda nulla”.

Nel frattempo il Comando della Polizia Locale di Roma Capitale sta predisponendo misure finalizzate a potenziare il presidio e i servizi di viabilità nelle località maggiormente interessate dall’evento. Saranno in campo circa 200 agenti, impegnati a contribuire al regolare svolgimento della manifestazione con attività mirate a regolare il transito di pedoni e veicoli e a agevolare l’afflusso e deflusso degli spettatori in condizioni di sicurezza, nonché ad attuare i provvedimenti di interdizione sosta e del traffico veicolare, come disposto dalla Questura di Roma. Senza contare il massiccio schieramento di uomini della polizia di Stato, dei carabinieri e della Guardia di Finanza chiamati a presidiare la zona dell’Olimpico.

La Questura capitolina, per motivi di ordine e sicurezza, ha disposto il divieto di vendere bevande in bottiglia o in contenitori di vetro per asporto ed il trasporto nelle zone limitrofe allo Stadio, da tre ore antecedenti l’inizio della partita di calcio sino a due ore dopo il termine della stessa.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.