Quantcast
A Gorle una grande giornata di judo per tutti - BergamoNews
Informazione Pubblicitaria

Uisp Bergamo

Uisp

A Gorle una grande giornata di judo per tutti

È stata una grande giornata all’insegna dello sportpertutti quella di sabato 11 maggio al PalaLovato, dove tanti sportivi hanno preso parte allo Stage di Judo adattato organizzato da Body Park Judo CUS Bergamo.

È stata una grande giornata all’insegna dello sportpertutti quella andata in scena sabato 11 maggio al PalaLovato di Gorle, dove tanti sportivi di tutte le età hanno preso parte allo Stage di Judo adattato organizzato da Body Park Judo CUS Bergamo, una delle società fiore all’occhiello del panorama UISP sul territorio. L’allenamento ha visto la partecipazione sia di judoisti disabili intellettivi che di normodotati provenienti da tutta la Lombardia, con l’evento condotto da Lorenzo Brasi.

Con oltre 30 judoisti con disabilità e una dozzina fra insegnanti e praticanti normodotati, il tatami è stato teatro di un allenamento dalle tematiche semplici, ma sempre molto concentrato alle proposte di un Lorenzo Brasi che ha tenuto con grande piglio l’attenzione e l’interesse dei partecipanti. In parallelo si è tenuto un laboratorio di origami, a cura di una maestra giapponese, organizzato dall’Associazione culturale giapponese Kokoro Bergamo.

Emilio Maino di Body Park, da sempre impegnato in prima persona nella promozione del judo nella disabilità, è soddisfatto: “Ne approfitto per ringraziare, a nome della nostra associazione, le tre società che hanno dato vita all’evento: La Nuova Cordata di Iseo, Yama Arashi di Usmate Velate e Judo Club Ronago – spiega -. Ringraziamo veramente di cuore per la partecipazione il Presidente UISP Bergamo Milvo Ferrandi, il Presidente della Polisportiva di Gorle Renato Fabretti, l’Assessore ai Servizi Sociali Sara Tassetti con la vicesindaca di Gorle Carla Cordioli, la Presidente AIPD Bergamo Patrizia Adosini. La loro presenza è stata preziosa e apprezzata, perchè ha testimoniato interesse e sensibilità verso una proposta di sport inteso nella sua accezione piena, come luogo di incontro, crescita, integrazione e valorizzazione delle differenze.

Come diceva il grande maestro di Judo Cesare Barioli, la pratica con le persone con disabilità rende migliori. Le persone con disabilità, ma soprattutto i “normali”.

Clicca qui per la gallery dell’evento con le bellissime foto di Marco Meneghini.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI