Quantcast
Il corpo politico di Chiara Bersani strega il pubblico di Orlando - BergamoNews
A cura di

Festival Orlando - ass. Immaginare Orlando

Il festival

Il corpo politico di Chiara Bersani strega il pubblico di Orlando fotogallery

Successo di pubblico alla Gamec per “Seeking Unicorns” della performer piacentina

“Chissà se ci riconosceremo. Chissà se alla fine scopriremo che sì, esistiamo veramente. Chissà se mi inviterete a ballare. Chissà se passeremo la notte insieme”. Un pubblico attento e rapito ha accolto l’invito di Chiara Bersani a partecipare al suo “Seeking Unicorns”, messo in scena giovedì 9 maggio alla GAMeC, spettacolo promosso dal Festival Orlando ed evento d’apertura dell’edizione 2019 del Festival Danza Estate.

Uno spazio sostanzialmente spoglio, essenziale, in cui gli spettatori, posti ai lati della stanza, hanno potuto ammirare la performance di un’autrice e coreografa, vincitrice del premio UBU 2018, che ha fatto del proprio corpo strumento di riflessione politica. Protagonista di questa sesta edizione di Orlando, la performer ha interagito con il pubblico durante tutto il corso del festival, in eventi da tutto esaurito, attraverso presenze in sala, laboratori e conversazioni, fino allo spettacolo di giovedì.

Affetta da una forma di osteogenesi, Chiara Bersani ha portato una riflessione sul significato assunto da ogni corpo nel momento in cui viene in contatto con l’esterno, con l’altro. Simbolo della performance è l’unicorno, una figura con tratti mitologici la cui esistenza non viene mai motivata, lasciandolo in balìa di molteplici significati. L’attrice piacentina ha voluto dare “il suo respiro ed i suoi occhi” all’unicorno, donandogli legittimità, diritto di esistenza, diritto di parola, attraverso una performance che è motivo di riflessione sul corpo dell’attore, sulla potenza espressiva e comunicativa anche di corpi “non conformi allo standard”. Un “unicorno” che, con il suo movimento all’interno dello spazio scenico, ha messo in atto una comunicazione non convenzionale con il pubblico. Una figura mitologica le cui radici “si sono perse nel susseguirsi di generazioni d’esseri umani distratti”. Una distrazione a cui Chiara Bersani ha posto rimedio, grazie al contatto diretto, con uno sguardo intenso ed accogliente verso il pubblico. Contatto che è prima di tutto presa di coscienza di sé, di un ri-conoscersi, spogliandosi di ogni significato, di ogni interpretazione, delle sovrastrutture sociali. Convezioni della comunità, superate in un ritorno alle radici dell’unicorno, per dare alla forma nuova dignità.

Orlando continua venerdì 10 maggio con la presentazione del libro “La nostra festa non deve finire” di e con Enrico Bernes e Simone Facchinetti, in Auditorium di Piazza della Libertà. Alle 20.30, sempre in Auditorium, la performance “Sin” di S Dance Company. Alle 21.15 il film “Merci mais non merci” di Alessandra Beltrame e, a seguire, “Plaire, aimer et courrir vite” di Christophe Honoré.

Sabato 11 maggio, a Palazzo Moroni, lo spettacolo “One” di e con Siro Guglielmi. Il danzatore vicentino sarà protagonista anche in Auditorium di Piazza della Libertà, alle 20.30, con “P!nk Elephant” e, a seguire i film “Tucked” di Jamie Patterson (21.15) e “La Cage aux Folles” di Édouard Molinaro. La serata si conclude poi con il party “INK the V.A.K.K.A.”, in collaborazione con Bergamo Pride, da mezzanotte al Circolo Arci Ink Club.

Domenica 12 maggio, la giornata conclusiva del Festival Orlando inizierà alle 18.30 con la performance “How To Destroy Your Dance” di e con CollettivO CineticO presso la palestra della Scuola Secondaria L.Lotto, in collaborazione con Festival Danza Estate. Sempre in collaborazione con Festival Danza Estate e con Baleno Festival sarà il party finale “Stay free”, alle 19.30 al GATE.

Programma completo su www.orlandofestival.it.

(video clip: Alberto Valtellina)
Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
tuched
Il festival
Orlando premia il film “Tucked” e fa il pieno di pubblico: 6 mila spettatori
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI