BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Blu Basket Treviglio

Informazione Pubblicitaria

Sogno Remer: vince contro Roseto e conquista il secondo turno dei playoff

La formazione trevigliese ha vinto 81 a 74 nella gara 5 contro Cimorosi Roseto mercoledì 8 maggio e accede al secondo turno dei playoff per la prima volta nella storia.

Nella gara 5 degli ottavi di finale dei playoff Serie A2, disputata mercoledì 8 maggio al palaFacchetti, la Remer Treviglio ha vinto 81 a 74 contro Roseto. Ha conquistato, così, per la prima volta nella storia, l’accesso al secondo turno dei playoff.

Ecco tutte le informazioni sul match.

Remer Blu Basket Treviglio – Cimorosi Roseto 81-74 (17-17, 24-24, 22-16, 18-17)

Remer Blu Basket Treviglio: Mitja Nikolic 23 (4/6, 4/7), Chris Roberts 20 (4/7, 4/9), Jacopo Borra 15 (5/10, 0/1), Lorenzo Caroti 12 (1/1, 2/7), Mattia Palumbo 6 (1/2, 1/4), Ursulo D’almeida 3 (0/0, 0/0), Davide Reati 2 (0/2, 0/4), Edoardo Tiberti 0 (0/0, 0/0), Soma Abati toure 0 (0/0, 0/0), Luca Manenti 0 (0/0, 0/0), Matteo Belotti 0 (0/0, 0/0), Andrea Siciliano 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 18 / 22 – Rimbalzi: 36 12 + 24 (Mattia Palumbo 11) – Assist: 19 (Lorenzo Caroti 6)

Cimorosi Roseto: Brandon Sherrod 25 (11/19, 0/1), Yancarlos jeferson Rodriguez 11 (2/3, 2/3), Simone Pierich 9 (1/2, 2/5), Nikola Akele 8 (4/9, 0/3), Lazar Nikolic 7 (1/7, 1/5), Paul Eboua 7 (2/3, 0/1), Nicola Giordano 4 (1/1, 0/0), Jordan Bayehe 3 (1/2, 0/0), Giovanni Ianelli 0 (0/0, 0/0), Wesley Person 0 (0/0, 0/0), Abramo Canka 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 13 / 19 – Rimbalzi: 26 8 + 18 (Nikola Akele, Paul Eboua 7) – Assist: 15 (Lazar Nikolic 6)
Spettatori: 2152

 

Serie A2 – play off – gara 5
Remer Treviglio – Cimorosi Roseto 81-74

Nell’interminabile serie contro Roseto, Treviglio per la prima volta nella storia conquista il secondo turno dei playoff

Prosegue l’interminabile battaglia tra Treviglio e Roseto, stasera decisiva per l’accesso ai quarti di finale di play off. Gara da dentro-fuori grazie ad una combattuta serie che alla palla a due di stasera parte dal 2-2.

I quintetti: Remer con Nikolic, Roberts, Borra, Palumbo, Caroti. Cimorosi con Pierich, Akele, Sherrod, Eboua, Nikolic.

Primo possesso Treviglio e conclusione fallita da Palumbo. Il primo canestro è invece di Akele abile a sfruttare il rimbalzo offensivo. Anche Sherrod appoggia morbido per il +4. Risponde subito M. Nikolic ma Eboua è veloce ad entrare in area per i suoi primi due punti. Roberts si guadagna un bel recupero difensivo ma dalla palla persa di Palumbo arriva il contropiede di Sherrod che costringe Treviglio al primo time out sul -6. Caroti tenta la conclusione dalla lunga, respinta dal primo ferro. Altro possesso per la Remer che Borra non riesce a trasformare. Ancora M. Nikolic riesce ad essere efficace. Il contropiede di Palumbo si conclude con il canestro pur contrastato fallosamente (irregolarità non rilevata). Sherrod fallisce un paio di conclusioni ma ora Treviglio mette più energia. Stoppata di Eboua su Borra che si rifà poco dopo con una bella realizzazione. Anche Roberts trasforma in penetrazione. Pierich mette dentro la prima tripla della gara. Altra conclusione di Roberts (+1). Sherrod non ci sta e sul filo dei 24” appoggia il +1. Entra Reati per Palumbo. Si chiude la difesa di Roseto che coglie Roberts in infrazione di 24”. Sul capovolgimento di fronte è L. Nikolic a guadagnarsi canestro e fallo (libero trasformato) per il +4. Seconda stoppata di Eboua su Borra. Akele perde palla in attacco ma Reati non riesce a sfruttare il tiro dalla lunga. Eboua compie il suo terzo fallo e per D’Almeida arrivano due punti dalla carità per il -2. Per Ursulo arrivano due falli consecutivi che permettono a L. Nikolic di andare in lunetta (1 su 2). L’ultimo possesso del tempo regala la tripla di Roberts che manda le due squadre al riposo sul 17-17.

La frazione si riapre con la tripla di Roberts. Akele con una bella finta di corpo appoggia comodo. Per D’Almeida arriva un ingenuo terzo fallo che lo manda direttamente in panchina. Giganteggia Palumbo in difesa con il suo sesto rimbalzo. Ancora Mattia protagonista nel pitturato con rimbalzo offensivo e fallo subito. Person cade male sul parquet e sul contropiede arriva il canestro di M. Nikolic. Lo sportivissimo pubblico trevigliese accompagna con un applauso il 3 rosetano che prende temporaneamente la via degli spogliatoi. Rodriguez fa 1 su 2 dalla lunetta ma Treviglio continua a macinare gioco fino alla tripla di M.Nikolic che costringe D’Arcangeli a chiamare time out sul -5. Akele sfrutta in tap in il tiro di Bayehe ma è ancora Nikolic a rispondere dalla lunga. Rodriguez vanamente contrastato segna da dentro l’area. Esce un nervoso Palumbo dopo la sua seconda infrazione che mette già in bonus Treviglio a -6’. Sherrod appoggia dallo smile mentre anche Roseto va in bonus. La schiacciata di Borra mette ancora due possessi di vantaggio per Treviglio ma per Jacopo arriva il fallo in difesa che porta Sherrod sulla linea della carità (2 su 2). Bayehe ben servito da Sherrod realizza il nuovo pareggio. Time out Remer. Si esce dalla pausa con il canestro di Giordano che subito dopo si fa cogliere in infrazione.

I due tiri liberi di Caroti vanno a segno. Ancora Sherrod dal pitturato replicato da Roberts. Con le due squadre in bonus inizia la sequenza di tiri liberi. Si presenta in lunetta Giordano che fa 2 su 2. Caroti replica sempre con due liberi. Sherrod torna a segnare su azione e Roseto mettere avanti la testa. Viene concesso canestro a Borra nonostante l’interferenza. Eboua dalla punta mette dentro altri due punti ma risponde da campione Roberts con una tripla. Tiberti appena entrato inaugura la sua partita con un fallo che porta in lunetta Bayehe (1 su 2) per il pareggio. D’Arcangeli chiama i suoi in panchina per disegnare l’ultimo attacco della frazione. Stoppata di Tiberti. Sulla sirena prova invano la tripla Reati ed il tempo termina sul 41-41, risultato assolutamente corretto rispetto a quanto visto in campo. Roberts, M.Nikolic e Sherrod gli uomini già in doppia cifra. Spiccano le 11 palle perse (a 6) di Treviglio, unica differenza significativa a favore di Roseto.

Terzo periodo. Torna in quintetto Palumbo con prima conclusione in tap in di Borra. Risponde subito il terminale Sherrod. Due rimbalzi offensivi di Akele non vengono sfruttati dal 45 rosetano. Pierich in clamoroso “passi” realizza sotto gli occhi degli arbitri. Seguono un paio di azioni confuse su entrambi i fronti frutto della frenesia. Caroti in caduta mette dentro un canestro non facile e poi blocca Sherrod con un’ottima difesa. Arriva poi il tecnico a Vertemati dopo la mancata chiamata su un fallo apparso evidente a tutti. Pierich realizza il libero. Il fallo in attacco subito da Caroti si trasforma in un fallo fischiato al 9 trevigliese. Passano pochi secondi ed arriva il terzo fallo sempre fischiato a Caroti che lo costringe alla panchina. La miglior risposta arriva sul campo con la tripla di M. Nikolic. Il fallo di Pierich appare antisportivo per tutti ma non per la terna. Eboua va in lunetta per un 2 su 2 che riporta il risultato in parità. Altra tripla stavolta firmata Palumbo. Prova a rispondere Pierich con un tiro senza ritmo. A -4’28” Roseto va in bonus. Continua lo show arbitrale con il tecnico fischiato a M. Nikolic che porta Pierich in lunetta (tiro libero fallito). M. Nikolic sfrutta l’assist di Palumbo ed ora si gioca in una bolgia con Borra che corregge l’assist di Nikolic per il +7. Time out Roseto. Un’altra palla persa in attacco per gli abruzzesi mantiene l’inerzia nelle mani di Treviglio che prosegue con il fallo di Nikolic su Borra. Per Jacopo solo 1 su 2 (+8). Difesa perfetta di Borra su Sherrod. Va a segno la tripla di Pierich peril -5. Altro fallo su Borra ed altro giro in lunetta a -1’36” (2 su 2). Sherrod non perdona dal pitturato e riaccorcia per Roseto. Roberts continua a far male dai 6 e 75 dopo una bella azione corale. Akele commette fallo su Nikolic dopo un bel recupero dello sloveno di Treviglio che dalla lunetta fa 2 su 2. Rodriguez risponde in penetrazione e sulla sirena arrivano altri due punti di Sherrod che chiudono la frazione 63-57 per Treviglio.

Quarto periodo. Akele appoggia comodo su tiro di Sherrod. Il ferro respinge il tentativo di tripla di Roberts. Palumbo riparte con il decimo rimbalzo e il fallo subito che lo porta ai liberi (1 su 2). D’Almeida porta energia con due rimbalzi ed il fallo subito da Rodriguez (1 su 2 dalla lunetta). A 7’48” arriva il terzo fallo di Borra con Sherrod che fattura solo il 50% dalla carità e trovando D’Almeida pronto a rimbalzo. Con un tiro in allontanamento arrivano altri due punti di Roberts. La grande energia del 23 trevigliese porta ad un ulteriore possesso in attacco. L. Nikolic trova la tripla dalla punta riportando lo svantaggio a -4. Rodriguez buca ancora la retina dalla media ed ora la gara è nuovamente riaperta. Arriva il quarto fallo di Pierich. A -5’13” Roseto va in bonus.

La premiata ditta Roberts-Nikolic confeziona la tripla per il -+4. Per Pierich arriva il quinto fallo su Nikolic che lo estromette definitivamente dalla partita. Per Mitja solo 1 su 2 ai liberi. Sherrod continua a bucare la retina mettendo dentro il suo ventitreesimo punto. Per il 35 abruzzese arrivano altri due punti che costringono Vertemati al time out sul +1. Gara ben lontana dall’essere decisa a -2’59”. Ci pensa Lollo Caroti a rompere gli equilibri fino al fallo fischiato a Reati. Difesa forte di Treviglio su Sherrod con palla persa dal 35 di Roseto. La schiacciata di Roberts si infrange sul ferro ridando palla a Roseto. Eboua si guadagna un giro in lunetta (1 su 2) per il -3. Manca un minuto al termine. Reati prova dalla lunga e sulla respinta del ferro Borra subisce fallo. Per Jacopo 2 su 2 per il +5. La tripla di Rodriguez riapre nuovamente la contesa a -29”. Caroti lascia scorrere i secondi mettendo dentro la tripla che probabilmente risolve la partita. Mancano ora 15” con Roseto sotto di 5 punti.

Ultimo time out chiesto dagli ospiti con Rodriguez claudicante accompagnato a bordo campo. Akele prova la tripla della disperazione che non va e si infrange nelle mani di Reati che trova anche il fallo. Davide con freddezza trasforma i due liberi decisivi che chiudono una sfida interminabile 81-74. Vittoria fortemente voluta da Treviglio che alla fine ha ragione di una Roseto a cui vanno comunque i complimenti per l’ottima serie e per le individualità espresse. Difficile trovare oggi un mvp, che dedichiamo all’intera squadra ed al pubblico che oggi ha sostenuto per tutti i quaranta minuti i ragazzi di Vertemati. Ora sotto con Verona per i quarti di finale.

Giuseppe De Carli

Ecco il calendario.

OTTAVI DI FINALE PLAYOFF SERIE A2 OLD WILD WEST

GARA 5

De’ Longhi Treviso-2B Control Trapani 90-66 (Treviso vince la serie 3-2)
Bergamo-Pompea Mantova 72-70 (Bergamo vince la serie 3-2)

Zeus Energy Group Rieti-Unieuro Forlì 95-67 (Rieti vince la serie 3-2)
Remer Blu Basket Treviglio-Cimorosi Roseto 81-74 (Treviglio vince la serie 3-2)

XL Extralight Montegranaro-Benacquista Assicurazioni Latina 71-66 (Montegranaro vince la serie 3-2)

Così i quarti di finale (serie al meglio delle 5 gare, alternanza casa-casa-fuori-fuori-casa, gara 1 in programma sabato 11 e domenica 12 maggio):
Benfapp Capo d’Orlando-Edilnol Pallacanestro Biella
XL Extralight Montegranaro-Bergamo

De’ Longhi Treviso-Zeus Energy Group Rieti
Remer Blu Basket Treviglio-Tezenis Verona

Per avere tutte le informazioni sui playoff di Serie A2 Old Wild West (tabellone, formula, calendari) clicca qui.

PRIMO TURNO PLAYOUT SERIE A2 OLD WILD WEST

GARA 5

Axpo Legnano-Baltur Cento 86-84 (Legnano vince la serie 3-2)
Axpo Legnano accede al 2° turno, Baltur Cento retrocede in Serie B

Così il secondo turno (serie al meglio delle 5 gare, alternanza casa-casa-fuori-fuori-casa, gara 1 in programma domenica 12 maggio):
Bakery Piacenza-Axpo Legnano

Per avere tutte le informazioni sui playout di Serie A2 Old Wild West (tabellone, formula, calendari) clicca qui.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.