BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Schiavi contro Schiavi: la sfida di un 20enne alla carica di sindaco di Onore

Studente di giurisprudenza all’Università degli Studi di Bergamo, è “Innanzitutto Onore”, mentre la sua avversaria corre con ii gruppo civico “Con Onore”

La corsa per aggiudicarsi la fascia ad Onore, in vista della tornata elettorale del 26 maggio, sarà Schiavi contro Schiavi: il giovanissimo Michele Schiavi, di soli vent’anni, sfida la sindaca uscente Angela Schiavi.

La lista di Michele Schiavi, studente di giurisprudenza all’Università degli Studi di Bergamo, è “Innanzitutto Onore”, mentre la sua avversaria corre con ii gruppo civico “Con Onore”.

“Una visione che vogliamo dare per l’Onore del futuro – spiega il candidato Michele Schiavi -: non vogliamo solo un programma limitato ai prossimi cinque anni, ma è nostro obiettivo lavorare per far sì che la prossima generazione di onoresi possa trovare un comune e una comunità solida, viva e capace di offrire opportunità per il futuro”.

Un programma molto ricco che presta particolare attenzione alla famiglia e all’istruzione, alla persona, alla cultura, ma anche al territorio, alla sicurezza, alle opere pubbliche e ai giovani.

“Per quanto riguarda l’istruzione – spiega Michele Schiavi – puntiamo a reintrodurre le borse di studio per gli studenti meritevoli e con basso reddito; vorremmo inoltre ridurre la quota per il trasporto dei bambini all’asilo sostenendo le famiglie numerose e potenziare la proposta didattica per la scuola primaria includendo anche iniziative a livello sportivo e di conoscenza del patrimonio di Onore. Particolare attenzione sarà riservata alla persona, soprattutto per quanto riguarda le situazioni di disagio sociale presenti sul territorio continuando a collaborare con gli enti sovraccomunali, come l’Unione dei Comuni e l’ambito dei servizi sociali. Organizzeremo un concorso di idee per dare una nuova vita all’edifico dell’ex municipio e una festa della comunità onorese con consegna delle costituzioni ai neo diciottenni, delle borse di studio agli studenti e gli attestati di benvenuto alle famiglie dei nuovi nati. Nell’ambito culturale, ci impegneremo a realizzare una sala studio per studenti aperta 24 ore al giorno nei locali dell’ex ambulatorio di recente ristrutturati”.

Generico

Nel programma di “Innanzitutto Onore” non mancano nemmeno i punti relativi alla sicurezza: vi è infatti la volontà di creare un sistema di videosorveglianza prestando maggiore attenzione al problema delle discariche abusive e dell’abbandono dei rifiuti.

“Per quanto riguarda le frazioni del paese – spiega il giovane candidato sindaco – istituiremo la commissione delle frazioni per porre attenzione anche ai problemi di Poerza, Ombregno e Brugai. Miriamo a valorizzare l’attuale patrimonio comunale realizzando dei piccoli interventi e ristrutturazioni per rendere più vivibile, pulito e bello il nostro paese”.

Il turismo è una risorsa fondamentale per il paese di Onore: “Per incrementare questa risorsa sistemeremo tutti i percorsi vita e le piste ciclabili della zona per poi creare un itinerario che le colleghi; produrremo anche una mappa dei sentieri percorribili ad Onore e delle attività accessibili sul nostro territorio per una migliore promozione turistica. Un occhio di riguardo andrà al commercio, allo sport e ai giovani per i quali vogliamo creare una consulta giovani”.

Sono previsti anche orari di ricevimento più ampi in municipio: “Il comune deve essere la casa di tutti i cittadini. Ci impegneremo a renderlo più trasparente e a coinvolgere in modo maggiore tutti gli abitanti. Per venire incontro alle esigenze dei cittadini abbiamo previsto orari di ricevimento più ampi con almeno una serata settimanale di ricevimento in aggiunta al consueto sabato mattina; creeremo un foglio di informazione comunale da distribuire nelle case dei cittadini. Altro impegno della nostra azione amministrativa sarà l’attenta partecipazione ai bandi regionali, ministeriali e di altri enti pubblici intermedi per poter reperire risorse aggiuntive da investire sul nostro territorio, come molti comuni a noi limitrofi hanno fatto in questi anni.

La lista “Innanzitutto Onore” capitanata da Michele Schiavi è composta da: Erica Schiavi (22 anni, studentessa di economia aziendale all’Università di Bergamo), Gaia Cuneo (47 anni, operatrice socio sanitaria alla Fondazione Sant’Andrea di Clusone), Elena Arosio (30 anni, insegnante di scienze motorie e sportive), Paola Piffari (27 anni, operaia), Ettore Schiavi (31 anni, tecnico di radiologia medica all’ospedale Locatelli di Piario), Giuseppe Schiavi (43 anni, travel blogger), Luciano Colotti (36 anni, tecnico telefonico) e Marino Bellini (21 anni, studente di economia aziendale all’Università di Bergamo).

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.