BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Cerete, Locatelli corre da sola: l’avversario è il quorum

Sarà il quorum l’unico nemico di Cinzia Locatelli, l’attuale prima cittadina di Cerete in corsa anche per le elezioni amministrative del 26 maggio.

Quella di Locatelli sarà infatti lista unica e per essere eletta la prima cittadina dovrà superare il 50% +1 dei voti.

Cinzia Locatelli, con la sua lista civica “Cerete Futura”, era stata eletta il 7 giugno del 2014 con il 53,4% dei consensi battendo l’avversaria Adriana Ranza che aveva ottenuto il 48,82% dei voti.

Il programma della lista civica “Cerete Futura” è molto ampio e riguarda diverse tematiche: opere pubbliche, ambiente, istruzione e cultura, sport e politiche giovanili.

“La natura è una grande risorsa e in quanto tale deve essere valorizzata e mantenuta – spiega la prima cittadina di Cerete -. Riteniamo quindi necessario riqualificare i percorsi estivi per valorizzarli e, soprattutto, crearne di nuovi per mantenere l’intero territorio ‘in rete’. Uno degli obiettivi che ci prefiggiamo di raggiungere è l’implementazione e la cura dei sentieri, nonché la progettazione e creazione di nuovi percorsi ciclabili sia su strada che sterrati. Fondamentale per noi è il progetto ‘Cerete green land’, un parco sensoriale legato a percorsi green. Abbiamo da poco acquisito un progetto preliminare e l’intenzione è quella di svilupparlo e trovare fonti di finanziamento che ci permettano di realizzare quest’area attrezzata adatta a tutte le età che andrà a riqualificare la zona verde lungo via Fantoni. Vorremo valorizzare e riqualificare anche la via Mulina, utilizzata anche come via di collegamento tra Cerete Basso e Cerete Alto”.

Particolare attenzione verrà prestata all’aspetto dell’illuminazione pubblica del paese: a fine 2018 è stato redatto il piano della luce, un documento fondamentale che aiuterà nell’efficientamento dell’illuminazione pubblica.

Generico

Negli ultimi cinque anni si è parlato molto della variante alla sp53, una strada che permette di evitare le famose strettoie del centro di Cerete: “Siamo decisi nel voler portare avanti con la fermezza e la determinazione ci contraddistinguono l’iter per la realizzazione di quest’opera che riteniamo di fondamentale importanza anche per migliorare la qualità di vita di tutti coloro che vivono lungo l’attuale tratto di strada provinciale. Siamo convinti che eliminando il traffico dal centro del paese, avremo la possibilità di goderci ancora di più il nostro territorio”.

Sempre per quanto riguarda il tema delle opere pubbliche, importante è il progetto per la riqualificazione della scuola dell’infanzia, dove si prevede un ampliamento per poter ospitare una classe di asilo nido in modo da fornire un ulteriore servizio alle famiglie di Cerete e non solo.

Per quanto riguarda l’ambiente, fondamentale è la lotta al dissesto e la sensibilizzazione: “Abbiamo intenzione di mettere tutto il nostro impegno nel reperire i fondi necessari per lottare contro i fenomeni di dissesto presenti sul nostro territorio. Già da alcuni anni abbiamo sul tavolo un importante progetto per la sistemazione della valle di Prumello e, negli ultimi mesi, abbiamo acquisito un altro studio per intervenire sulla valle di Trebes. Il nostro paese, inoltre, sarà luminoso solo se investiamo tempo e risorse fin da ora nella sensibilizzazione delle giovani generazioni: questo lavoro di formazione ed informazione dovrà proseguire in modo sempre più intenso”.

Generico

L’ Ecomuseo Val Borlezza rimane l’istituzione più adatta a raccogliere e veicolare tutte le azioni culturali presenti sul territorio: “Una delle missioni dell’Amministrazione sarà quella di ampliare l’offerta e di lavorare per far conoscere questa splendida realtà. Con l’inaugurazione della nuova biblioteca abbiamo dato il via ad un processo che ha fornito a questo spazio una sua identità nuova, moderna e più performante”.

Nel programma amministrativo di “Cerete Futura” non manca nemmeno l’attenzione per l’istruzione, le politiche sociali e lo sport per il quale si stanno studiando nuove e frizzanti iniziative.

Lo schieramento della lista civica “Cerete Futura” guidata da Cinzia Locatelli è il seguente: Sergio Sforza (61 anni, pensionato), Christian Savoldelli (40 anni, manager d’impresa), Andrea Fracassi (48 anni, architetto), Ilaria Balduzzi (41 anni, avvocato), Gian Carlo Argenton (65 anni, ex dirigente), Anna Maria Milan (51 anni, insegnante fitness), Silvia Berretta (42 anni, impiegata), Giovanni Gualdi (39 anni, impiegato), Benedetta Guerinoni (40 anni, avvocato) e Davide Filisetti (19 anni, studente).

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.