BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Fabio Terzi cerca il bis ad Albino con 3 liste: “Attento alle frazioni”

Le tre liste della coalizione di centro destra sono: “Lega Nord Albino”, “Terzi sindaco, SiAmo Albino” e “Civica mente Albino”

Sono cinque le liste pronte a sfidarsi nel corso delle elezioni elettorali di Albino fissate per domenica 26 maggio: tre in sostegno del sindaco uscente Fabio Terzi, mentre due spalleggiano la candidata Simonetta Rinaldi (Ambiente e Beni comuni e Per Albino Progetto civico)

Le tre liste della coalizione di centro destra sono: “Lega Nord Albino”, “Terzi sindaco, SiAmo Albino” e “Civica mente Albino”.

Alla tornata elettorale di cinque anni fa l’attuale sindaco Terzi, dopo il primo turno di elezioni, era andato al ballottaggio con Luca Carrara; nel corso del ballottaggio aveva superato il suo avversario con il 50,65% dei consensi contro il 49,35% di Carrara.

In continuità con il mandato 2014-2019, per il prossimo quinquennio di Civica mente Albino di Fabio Terzi sono previsti interventi di edilizia scolastica, perno del piano delle opere pubbliche. Si partirà infatti con gli interventi per la realizzazione della nuova scuola pubblica dell’infanzia e si proseguirà con l’importante programma di riqualificazione degli edifici scolastici in chiave di adeguamento sismico ed efficientamento energetico.

Fondamentale il tema della viabilità per il quale il gruppo di Terzi provvederà con azioni di monitoraggio dei ponti sulla base delle nuove normative nazionali; inoltre, si continuerà l’attività di abbattimento delle barriere architettoniche con la riqualificazione o formazione di nuovi marciapiedi e passaggi pedonali protetti.

Particolare attenzione sarà rivolta a tutte le frazioni del comune di Albino che si sviluppa su una superficie di quasi 32 chilometri quadrati e, oltre ad Albino capoluogo, conta ben otto frazioni: Bondo, Desenzano al Serio, Comenduno e la Valle del Lujo con le sue cinque frazioni.

La squadra guidata da Terzi vuole “individuare una serie di azioni fra loro concatenate ed integrate per dare certezza e concretezza al ruolo rigenerante dei centri storici, in particolar modo il centro di Albino raccolto attorno all’asse longitudinale di via Mazzini e ai due assi trasversali di via S. Anna e di Via Vittorio Matteotti. Queste zone storiche rappresentano una risorsa e uno dei motori fondamentali che generano vita e vitalità al nostro territorio e alle nostre comunità”.

Oltre alla riqualificazione degli edifici scolastici, prezioso è il diritto allo studio che deve essere garantito anche attraverso il sostegno del comune al piano dell’offerta formativa e con la promozione di una serie di altre iniziative: “Si desidera creare un nuovo spazio da destinare alla preparazione dei cibi per le scuole comunali e per gli anziani, vogliamo confermare la borsa al merito per gli studenti albinesi dieci e lode introdotta nel 2018, proseguire il progetto ‘Dote scuola comunale’ a sostegno delle famiglie per l’acquisto dei libri ai ragazzi iscritti alle classi prime delle scuole secondarie di primo grado, mantenere il progetto civico ‘Ragazzi attivi’ dedicato agli studenti delle classi quinte primarie e mantenere il contributo economico alle scuole dell’infanzia paritarie del territorio, volto al contenimento delle rette per le famiglie di Albino.

Il tema della sicurezza, con il conseguente benessere dei cittadini, costituisce un altro dei punti cardine del programma a sostegno di Terzi. “Una città ordinata, pulita e sicura è un luogo dove ogni attività di tipo economico o relazionale può prendere forma e svilupparsi generando un circolo virtuoso. Come nel precedente mandato amministrativo abbiamo affrontato in maniera concreta il tema della sicurezza urbana e della tutela dell’ordine pubblico, anche nel prossimo quinquennio intendiamo proseguire nella medesima direzione non lesinando tempo e risorse. Sul fronte della prevenzione e della sicurezza del territorio da calamità naturali, visto il grande lavoro fatto nel mandato precedente con l’introduzione del nuovo Piano di Emergenza Comunale e con la realizzazione della nuova sede della Protezione Civile, questo programma non può che porsi in decisa continuità. Non mancherà l’attenzione nemmeno per quanto riguarda i temi dello sport, del sociale, cultura e turismo, sviluppo sostenibile e ambiente ed ecologia.

albino simbolo civicamente

La lista “Civica mente Albino” è composta da: Patrizia Azzola (47 anni), Ubaldo Colleoni detto Ubi Colle (63 anni), Elena Berera (45 anni), Cristiano Coltura (47 anni), Delia Camozzi (58 anni), Marino Masseroli (65 anni), Giulia Pasini (26 anni), Giorgio Puppi (57 anni), Carmen Trombetta (47 anni), Alfredo Vismara (73 anni), Danilo Tironi (49 anni), Fiorenzo Bruno Colleoni (70 anni), Tomas Roggeri (44 anni), Giuseppe Duci detto Beppe (47 anni), Valentina Belotti (58 anni) e Luca Morosini detto Rocco (27 anni).

albino lega nord

Lo schieramento della lista “Lega Nord Albino – Salvini Lombardia” è il seguente: Marco Bianchi (55 anni), Vincenzo Ciceri (58 anni), Giorgio Cogliati (72 anni), Maura Cugini (38 anni), Daniele Esposito (29 anni), Chiara Frigerio (22 anni), Francesco Ghilardi (67 anni), Fabio Ghirardi (32 anni), Michela Laini (48 anni), Ivo Lucchetti (60 anni), Samanta Nicoli (43 anni), Dario Noris (39 anni), Giuliana Rottigni (54 anni), Giovanni Spera (64 anni), Emanuela Testa (53 anni) e Carlo Zanardi (54 anni).

albino simbolo siamo albino

Il gruppo “SiAmo Albino – Terzi Sindaco” è formato da: Amadio Bertocchi (71 anni), Ambra Caprini (37 anni), Davide Carrara (65 anni), Maria Rosa Cassader (57 anni), Alessandro Ferrara (42 anni), Alessia Gandini (29 anni), Nicola Gotti (24 anni), Annamaria Mologni (55 anni), Aldo Moretti (52 anni), Manuel Piccinini (38 anni), Hjalid Rachidi (53 anni), Iolanda Ronco (34 anni), Cristina Sannino (40 anni), Fiorenza Suagher (26 anni), Walter Zanchi (66 anni) e Davide Zanga (35).

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.