BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Mille i senza dimora a Bergamo: petizione per dare anche a loro il reddito di cittadinanza

Cisl e Caritas di Bergamo appoggiano la campagna

Cisl e Caritas di Bergamo appoggiano la campagna che Cisl Lombardia, componente dell’Alleanza regionale contro la povertà, ha avviato per concedere anche ai “senza fissa dimora” di poter usufruire del Reddito di Cittadinanza.

Tra le condizioni per accedere al RdC, infatti, c’è la residenza sul territorio nazionale da almeno 10 anni, di cui gli ultimi 2 continuativi. Tali condizioni di fatto escludono le persone che vivono in condizione di marginalità estrema, coloro che vivono senza dimora.

“Secondo il censimento Istat realizzato nel 2015 – ricorda Candida Sonzogni, segretaria provinciale Cisl -, sono in Italia 50mila le persone senza dimora. Tra queste, padri separati, anziani con la pensione minima, donne sole con figli, giovani che non riescono a trovare un lavoro, piccoli imprenditori falliti, lavoratori licenziati. Non hanno la residenza anagrafica, mentre quella fittizia, equiparata per legge a quella anagrafica, viene riconosciuta ad oggi solo da 200 Comuni in Italia. La situazione è da tempo critica anche a Bergamo, dove il numero dei nuovi poveri continua a aumentare”.

“I senza dimora – dicono dalla Caritas Bergamo – non hanno un posto fisso per dormire e mangiare, vivono la strada e non solo nel centro di Bergamo, ma gradualmente sono presenti oramai anche nei paesi dell’hinterland della città, in numero complessivo che si può stimare attorno alle mille persone. Il RdC, strumento pensato anche per i poveri, rischia di non dare risposte ai più poveri”.

Alla luce di tale esclusione è stata promossa da parte della Federazione italiana organismi per le persone senza dimora, insieme alla Onlus Avvocato di strada una iniziativa di raccolta firme a sostegno della richiesta al Governo di rivedere i requisiti di concessione della misura. La petizione, disponibile all’indirizzo https://buonacausa.org/cause/il-reddito-di-cittadinanza-
anche-per-le-persone-senza , intende raccogliere 10mila firme entro il 31 maggio prossimo.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.