BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Coppa Valbrembana: partecipa una squadra di giovanissimi nel nome di Davide Astori

Formata da giocatori di piccole società, che non avrebbero potuto prendere parte al torneo vallare giovanile, in programma dal 18 maggio all’8 giugno.

Dare la possibilità ai giovani che giocano nelle società della Valle Brembana di potersi divertire confrontandosi con realtà calcistiche di livello tecnico ragguardevole. Con questo spirito è nata la Coppa Valbrembana, torneo di calcio a 11 categoria Giovanissimi, di cui si disputerà quest’anno la 14esima edizione, dal 18 maggio all’8 giugno.

Un torneo che si disputa su sei campi della valle, da Villa d’Almè a Zogno, da San Pellegrino a San Giovanni Bianco, fino a Piazza Brembana e Dossena, dove si terranno le finali. Un torneo al quale parteciperanno diverse rappresentative dei paesi vallari, ma anche Virtus Bergamo, Albinoleffe e Atalanta.

Tra queste, quest’anno troverà spazio una squadra formata da calciatori facenti parte di società della valle che per numero insufficiente di giocatori non avrebbero potuto partecipare. Una squadra intitolata a Davide Astori (calciatore bergamasco, capitano della Fiorentina, scomparso improvvisamente il 4 marzo 2018) per onorare la sua memoria e per dare la possibilità a ragazzi di piccoli comuni, impossibilitati nel creare una squadra locale, di giocare insieme, con la divisa viola che ha reso Davide Astori famoso, come uomo e come calciatore, nei campi da gioco d’Italia e d’Europa.

rappresentativa davide astori

La stessa Fiorentina è stata coinvolta nel progetto, donando la propria divisa viola alla squadra, denominata per l’occasione “Rappresentativa Davide Astori”. Un gesto generoso, ricambiato dagli organizzatori facendo creare, per il torneo, una coppa di noce massiccio, alta un metro e quindici centimetri, del peso di 20 kg, lavorata da Ettore Bianzina, artista d’intaglio dossenese. Una coppa che racchiude in sé la storia di Davide Astori, a partire dalla base, dove sono stati intagliati gli stemmi di Dossena (luogo di origine della famiglia di Astori), San Pellegrino (dove ha vissuto) e della Provincia di Bergamo. Sul corpo centrale, si vedono la stella alpina (simbolo delle sue origini), una foto di Davide e, in alto, lo stemma della Fiorentina, la squadra in cui ha militato negli ultimi anni da professionista, diventando anche capitano e simbolo per tutti i tifosi.

Un simbolo di sportività e lealtà, richiamato per i suoi valori in molteplici iniziative del calcio giovanile, bergamasco e non. Un esempio ricordato proprio dalla Rappresentativa Davide Astori, che prima di calcare i campi della Valle Brembana, è stata presentata all’albergo Mirasole di Dossena, paese in cui si terranno le fasi finali della Coppa Valbrembana e dove, per un segno del destino, è nata anche la famiglia di Davide Astori, che con il suo esempio diventa guida per le nuove generazioni di calciatori di tutta la valle.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.