BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Radiologia, ginecologia, medicina sportiva: una nuova struttura sanitaria multifunzionale

L'opera costerà 12 milioni di euro. Il sindaco Togni: "Un sogno che si avvera"

Più informazioni su

La recinzione protettiva è già stata posizionata e ora gli operai stanno provvedendo alla sua puntellatura prima dell’inizio degli scavi. C’è un gran fermento a Cavernago, dove sono iniziati lavori per la realizzazione di quella struttura sanitaria multifunzionale che più volte il sindaco Giuseppe Togni ha definito come “l’opera più grande mai realizzata in città negli ultimi venti anni”.

Cavernago

L’edificio, che verrà edificato su una superficie di quasi 20mila metri quadri in un area nelle vicinanze di viale Rogge Colleonesche, è atteso da molti anni a Cavernago, con il primo accenno di progetto che venne presentato addirittura nel lontano 2005. Dopo diversi anni e diverse vicissitudini ecco che “quel sogno” tanto invocato dall’amministrazione diventa finalmente realtà.

“La struttura verrà realizzata nella zona ‘Rogge’, un’area nuova di Cavernago – ha spiegato il sindaco Togni -. Dal 2005 c’era questa previsione di realizzare una struttura sanitaria al servizio della persona; in questi anni abbiamo spinto parecchio perché si arrivasse a costruire quest’opera e finalmente il 2 aprile sono iniziati i lavori per la realizzazione del primo lotto che porterà, tra le altre cose, i poliambulatori e la medicina dello sport”.

Cavernago

Non si tratterà, infatti, di una semplice RSA, ma bensì una struttura all’avanguardia che ospiterà anche una serie di ambulatori medici – tra cui quelli di radiologia e ginecologia – un Cup, una mensa, una palestra di fisioterapia oltre che al fiore all’occhiello del progetto: la medicina sportiva.

Una volta terminato il primo lotto di lavori, che comprenderà tutti questi servizi, si passerà alla costruzione dell’area destinata agli alloggi e alla struttura polivalente che sarà dotata di circa 120 posti letto suddivisi tra nucleo Alzheimer, pazienti in fine vita, pazienti in stato vegetativo e anziani assistiti. Sia per la prima che per la seconda “fetta” di lavori i tempi previsti saranno di circa 18 – 20 mesi.

Il terzo e ultimo blocco sarà quello destinato al CDD – Centro Diurno Integrato – che avrà la peculiarità di offrire un servizio prolungato rispetto ai normali centri diurni: apertura alle 7,30 del mattino con chiusura delle serrande alle ore 19. In questo caso le tempistiche di realizzazione si attestano attorno ai 18 mesi.

“I tempi di realizzazione della struttura completa saranno tra i tre e i cinque anni – ha sottolineato il primo cittadino – con la tempistica che varierà in base a numerosi fattori tra cui le varie autorizzazioni degli enti preposti. È un sogno che diventa realtà, del quale siamo veramente contenti e soddisfatti”.

Cavernago

A contribuire alla buona riuscita del progetto la Cooperativa Sociale Monterosso Onlus di Bergamo, che ha dato mandato alla società Ars Aedificandi di Villa d’Adda di realizzare il progetto disegnato dall’architetto Antonio Gonella dopo aver trovato l’accordo con l’amministrazione per la realizzazione dell’opera, che costerà ben 12 milioni di euro interamente finanziati dalla stessa Coop.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.