BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Incendio alla Valcart, non si esclude il dolo; il sindaco: “Non raccogliete ortaggi” fotogallery video

La Procura della Repubblica di Bergamo ha aperto un’inchiesta contro ignoti

Più informazioni su

Non si esclude l’ipotesi del dolo per l’incendio che ha distrutto quattro dei sei capannoni della Valcart di Rogno nella notte tra sabato a domenica. La Procura della Repubblica di Bergamo ha aperto un’inchiesta contro ignoti per fare luce su quanto accaduto all’interno dell’azienda di via Vittorio Veneto specializzata nel settore dello smaltimento e del recupero di rifiuti.

Il rogo è divampato intorno alle 4. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Clusone e del Comando di Bergamo, oltre ai vigili del fuoco da Bergamo e Brescia, che dopo aver domato le fiamme hanno tenuto sotto controllo la situazione fino alla notte seguente.

Nel frattempo gli inquirenti hanno iniziato a lavorare per capire la cause dell’incendio. Sono state acquisite le immagini delle telecamere di videosorveglianza e sono stati ascoltati i testimoni. Nelle prossime ore saranno sentiti anche i responsabili della ditta. Al momento non viene tralasciata nessuna pista, compresa quella del gesto doloso.

Vista l’ingente quantità di fumo provocata dalle fiamme e l’odore che si avverte nell’intera zona il sindaco Dario Colossi ha emesso un’ordinanza con la quale spiega che “non sono a disposizione informazioni specifiche in merito alla pericolosità delle esalazioni provenienti dall’incendio”, e ordina “ai cittadini di mantenere la chiusura di porte e finestre delle abitazioni e delle attività commerciali, industriali e di servizi, al fine di prevenire un possibile passaggio di inquinanti, compresi i condizionatori, fino a cessato allarme”; vietato anche “svolgere manifestazioni ludico-sportive o altri eventi programmati all’aperto e la raccolta e il consumo di frutta e verdura”.

Solo venerdì le fiamme avevano distrutto una storica azienda della sponda bresciana del Sebino, la ditta tessile della Feltri Marone: il rogo era divampato poco dopo le 22 e nel tardo pomeriggio di sabato era stato completamento domato.

 

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Video correlati

1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.