Quantcast
Via Zambonate come Tiraboschi, marciapiedi più larghi per la nuova via dello shopping - BergamoNews
La proposta

Via Zambonate come Tiraboschi, marciapiedi più larghi per la nuova via dello shopping

Prosegue la presentazione "un pezzo per volta" del programma elettorale di Giorgio Gori: si parla di riqualificazione del centro

Prosegue la presentazione “un pezzo per volta” del programma elettorale di Giorgio Gori con lo scopo di trattarne i punti salienti per aree tematiche in vista delle imminenti elezioni.

Dopo aver trattato di viabilità e parcheggi, ora si parla di “riqualificazione”. Una parola chiave dei cinque anni dell’amministrazione uscente, su cui si vuole incentrare la nuova sfida portata avanti dalla coalizione dell’attuale primo cittadino.

“Nel prossimo mandato vogliamo anche cambiare il volto della parte orientale del salotto buono della città. In questo momento siamo al lavoro su via Tiraboschi, grazie a un progetto del Distretto Urbano del Commercio per allargare i marciapiedi e creare spazi migliori per il passeggio e lo shopping. Si tratta del primo pezzo di un lavoro molto più ampio che vogliamo proseguire. Vogliamo che l’azione di riqualificazione prosegua lungo via Zambonate raggiungendo le 5 vie. Si tratta di una delle aree più frequentate della nostra città, con una proposta commerciale molto variegata e che merita di essere sostenuta”, così viene descritto il nuovo step del programma elettorale targato dallo slogan “Sempre più Bergamo”.

Su via Zambonate, quindi, si pensa ad un intervento simile a quello  di via Tiraboschi, ricucendola alle Cinque vie e alla nuova via Tiraboschi, così da animare una delle zone del centro, soprattutto nel tratto tra il Coin e via Quarenghi, più fragili e lasciate ai margini del passeggio: “allargare i marciapiedi e migliorare la fruibilità pedonale della via consentirà non solo di dare aria nuova al commercio (penso al fruttivendolo, all’osteria, ai negozi di abbigliamento, all’antiquario) di questa parte di centro, ma anche di renderlo più bello”.

Un ambizioso progetto di riqualificazione con il sogno di dare vita ad un grande centro che raggiunga anche via Broseta, fino all’intersezione con via Nullo e via Palma il Vecchio.

L’intervento vorrebbe includere anche via San Bernardino dove “vogliamo rimodulare l’offerta di posti a rotazione e per residenti per migliorare la fruizione pedonale della via, come auspicano i commercianti dell’area. Riqualificare il parcheggio di via Baschenis, che ha bisogno di essere rimesso a nuovo e su cui ATB sta già lavorando, è una soluzione che ci permette di mantenere positivo il saldo di posti auto e aumentare l’attrattività commerciale della via, tutelando le esigenze dei residenti. Infine, dove è stato demolito il benzinaio, realizzeremo una rotatoria per snellire il traffico, riducendo l’inquinamento e migliorando la sicurezza dell’incrocio”.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
Progetto rifacimento via Tiraboschi
Bergamo
Via Tiraboschi, in arrivo marciapiedi più larghi
via zambonate
Il progetto
Riqualificazione del centro cittadino: tocca a via Zambonate
Via Zambonate
Centro bergamo
Nella riqualificazione di via Zambonate sparirà la pensilina “a muretto”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI