Quantcast
Nuova protesta alla Bof, l'assessore: "Polemica contro i prezzi bassi dei funerali" - BergamoNews
Bergamo onoranze funebri

Nuova protesta alla Bof, l’assessore: “Polemica contro i prezzi bassi dei funerali”

La Pasqua non porta la pace alla Bergamo Onoranze Funebri, società interamente partecipata del Comune di Bergamo.

La Pasqua non porta la pace alla Bergamo Onoranze Funebri, società interamente partecipata del Comune di Bergamo.

È ripartita, infatti, l’agitazione del personale dell’agenzia, 11 in totale, tra dipendenti e interinali, che ha nuovamente esposto le bandiere della Cisl nello spazio antistante l’ingresso della sede, ritirate non più di cinque mesi fa, quando l’assessore Angeloni si era personalmente impegnato affinché le nuove assunzioni di personale dell’azienda fossero effettuate ancora con il CCNL degli enti locali, tuttora applicato anche agli attuali dipendenti della Bof.

Purtroppo, qualche giorno fa è stato pubblicato il bando per l’assunzione di 5 nuovi addetti, ma con l’applicazione del CCNL delle agenzie di settore delle pompe funebri.
“Francamente siamo molto delusi – dice Natalino Cosentino, di Cisl Fp Bergamo -. Pensavamo, ingenuamente, che le parole dell’assessore avessero un peso e che si potessero mantenere gli impegni assunti”.

LA REPLICA DELL’ASSESSORE ANGELONI

“Sono sorpreso”: così l’Assessore ai Servizi Cimiteriali Giacomo Angeloni ha reagito al comunicato diffuso nella giornata di venerdì 19 aprile dalle rappresentanze sindacali Cisl Fp sulle nuove assunzioni decise dalla Bof, la Bergamo Onoranze Funebri, che proprio nei giorni scorsi ha pubblicato un bando per l’incremento di 5 unità del proprio organigramma.

“Mi sorprende in primis che non abbiano ancora capito di dover parlare con i vertici della società e non con l’Assessore – chiosa Angeloni –, ma soprattutto che si polemizzi contro la decisione di voler mantenere prezzi bassi e calmierati per i funerali in città. Il piano industriale votato ad aprile 2018 dal Consiglio di Amministrazione di Bof è chiaro: Bof assume nuovo personale con il contratto di categoria per evitare di aumentare le spese ai cittadini. Più semplice di così…”

Ma Angeloni non si ferma qui: “Credo sia quasi paradossale che Cisl Fp parta in agitazione di fronte a un bando di assunzione di persone che aiuteranno Bof a migliorare la qualità del servizio andando a eliminare in gran parte l’utilizzo di servizi in appalto esterno e di lavoro interinale. Ancora più paradossale se si considera che i dipendenti presenti oggi in azienda non subiranno nessun cambiamento contrattuale e manterranno i loro accordi e i loro salari invariati (che era la richiesta di questi mesi da parte dei sindacati)”.

“Alla luce del fatto che Cgil ha assunto una posizione ben diversa, penso quindi che la posizione assunta dal sindacato Cisl sia quindi meramente dettata da questioni di visibilità e propaganda politica e non posso che dispiacermene” chiude Angeloni.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI