BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Con IVS, la fiera delle valvole, Bergamo diventa capitale del Made in Italy

Presenza record di espositori, nuovo osservatorio sul settore , studi di mercato e delegazioni provenienti da tutto il mondo per la terza edizione dell'Industrial Valve Summit che si svolgerà il 22 e 23 maggio prossimi a Bergamo

“Il mercato delle valvole incarna il meglio della manifattura made in Italy: leadership di nicchia, produzioni ad alto valore aggiunto, continui investimenti in R&S e forte propensione all’export”: così Giancarlo Lamio nel testimoniare il patrocinio dell’ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane- alla fiera IVS 2019 che
che si svolgerà il 22 e 23 maggio prossimi a Bergamo, cuore di un distretto industriale che oltrepassa i confini della provincia e racchiude oltre il 90% della produzione nazionale.

Si è svolta a Milano, a Palazzo delle Stelline, la presentazione della terza edizione di IVS – Industrial Valve Summit, il più importante evento internazionale dedicato alle tecnologie delle valvole industriali e alle soluzioni di flow control, promosso da Confindustria Bergamo ed Ente Fiera Promoberg.

“IVS è strategico per Confindustria Bergamo come iniziativa a sostegno delle filiere industriali di eccellenza del territorio e delle PMI che, in questo settore, rappresentano il 94% delle aziende di produzione di valvole” – ha affermato Aniello Aliberti, vice presidente di Confindustria Bergamo con delega all’internazionalizzaione -. Inoltre, come emerge dall’Osservatorio Confindustria Bergamo-Prometeia che verrà presentato per intero in occasione della fiera, nonostante un biennio di perdite cumulate del 10%, a consuntivo del 2018, l’export italiano del settore segna un +2.8%, interrompendo il trend negativo del 2016–2017. Certi mercati sono trainanti come Asia, Europa Occidentale e Nafta che segnano rispettivamente +11%, +6% e +5%, ma ci sono quote da recuperare nell’Europa non UE e nell’area MENA. Anche per questo motivo, abbiamo aumentato lo sforzo per invitare più delegazioni estere ed esperti stranieri a Bergamo, e investito per una maggiore conoscenza della filiera e dei mercati più interessanti grazie sia all’Osservatorio sia ai nuovi studi realizzati insieme a ICE”.

La terza edizione della manifestazione internazionale è entrata già nella storia per i suoi numeri record. Tutti gli spazi espositivi sono andati esauriti in brevissimo tempo e all’evento parteciperanno 250 aziende dislocate su 2 padiglioni per un totale di 13.000 mq di esposizione. Alla Fiera di Bergamo sono attesi oltre 10.000 visitatori, quasi il triplo dei 3500 della prima edizione del 2015 e circa il 30% in più delle 8000 presenze registrate nel 2017.

“L’efficace partnership tra Confindustria Bergamo e Promoberg, unita all’eccellenza delle imprese coinvolte, ha consentito a IVS di diventare in poco tempo un appuntamento di riferimento mondiale. – ha sottolineato Ivan Rodeschini, Presidente dell’Ente Fiera Promoberg –. Nel 2019 tutti gli spazi espositivi al coperto della Fiera sono andati esauriti in poco tempo e l’incremento rispetto alla prima edizione è stato pari al 115%, mentre il numero degli espositori è cresciuto del 66%, passando da 150 a 250. IVS è nata come una bella scommessa, che abbiamo affrontato con piacere e determinazione, certi delle nostre competenze. Visti i risultati della terza edizione, possiamo dire che la sfida è stata vinta grazie al contributo di tutti i soggetti convolti, in primis delle aziende presenti a IVS con i propri stand. Il summit oggi rappresenta un efficace strumento di business per gli operatori e una piacevole opportunità per la promozione del nostro territorio a livello internazionale”.

L’edizione 2019 di IVS – Industrial Valve Summit è caratterizzata dall’impegno e dagli sforzi fatti dagli organizzatori per aumentare l’internazionalizzazione degli espositori e lo standing delle delegazioni presenti.

Grazie alla rinnovata sinergia con ANIMA e ICE, saranno presenti alla Fiera dieci delegazioni provenienti da Angola, Azerbaigian, Egitto, Libano, Malesia, Qatar, Arabia Saudita ed Emirati Arabi. Molta attenzione è stata riservata alla creazione di occasioni commerciali già nei giorni della Fiera.

“Le valvole -ha ricordato Alessandro Durante di ANIMA Confindustria Meccanica- rappresentano un settore di nicchia importante. Il codice Ateco relativo registra la maggiore percentuale italiana di export. La fiera verticale è importante perché mette a sistema competenze, risorse e know how uniche al mondo. IVS è concreta perché esprime un territorio capace di fare industria.”.

Nel dettaglio, presso lo stand ANIMA e ICE saranno create delle aree dedicate agli incontri B2B e la programmazione dei meeting con le delegazioni saranno gestite da un’apposita piattaforma digitale che sarà attivata pochi giorni prima dell’inizio fiera e a cui sarà sufficiente iscriversi.

“Per la prima volta, IVS e VALVEcampus hanno reso gratuita la partecipazione ai convegni e agli eventi organizzati per il summit – ha detto Maurizio Brancaleoni, Presidente di VALVEcampus –. Questa formula è innovativa rispetto ad altre analoghe manifestazioni internazionali e siamo sicuri che sarà apprezzata da tutti i visitatori ed espositori presenti. Nonostante non siano previsti pagamenti da parte degli utenti, il programma del summit 2019 è ricco più che mai, a partire dalla presentazione del Rapporto realizzato con SAI sulla percezione e apprezzamento delle forniture di valvole industriali italiane nel mondo, fino alle 6 sessioni di lavori previste tra il 22 e 23 maggio. Tutti i visitatori avranno la possibilità di interagire con i vari stakeholder e potranno accedere alla nuova piattaforma denominata IVS-VALVECAMPUS Knowledge Sharing Platform che permetterà di scaricare tutta la documentazione predisposta e presentata nelle giornate di IVS”.

Rimanendo in tema di presenze internazionali, ICE, con IVS, porterà a Bergamo delegazioni provenienti da Algeria, Corea del Sud e Ghana mentre il Ministero degli esteri porterà ulteriori due delegazioni. Inoltre, gli organizzatori di IVS confermano la presenza di una cinquantina di invitati di standing primario fra decisori, operatori e speaker internazionali.
Per quanto riguarda la parte convegnistica di IVS, da quest’anno è stata introdotta una nuova formula che offrirà a tutti i visitatori e congressisti la possibilità, previa registrazione on-line, di accedere gratuitamente a tutti gli eventi in programma.

In occasione del convegno di apertura di IVS 2019, verrà presentato l’Osservatorio Confindustria Bergamo-Prometeia “The oil & gas valve industry in Italy”. Il nuovo Osservatorio fotografa lo stato del settore ed evidenzia, tra l’altro, un fatturato complessivo di circa 3.2 miliardi di euro. Le 290 imprese (di cui il 94% PMI) che costituiscono l’industria italiana delle valvole per Oil&Gas rappresentano una delle “eccellenze nascoste” del Made in Italy, il cui contributo è paragonabile a quello garantito da altri settori più noti come per esempio la maglieria, gli alcolici o il biomedicale. Inoltre, con una quota di fatturato estero pari all’80% il comparto ha numeri da primato anche per l’export e le imprese italiane produttrici di valvole per l’Oil&Gas si confermano un’eccellenza anche su scala europea: in base agli ultimi dati disponibili, quasi 1/3 di tutte le valvole industriali prodotte in Europa è “Made in Italy”.

Il territorio di Bergamo rappresenta il fulcro di un distretto industriale che, nel raggio di 100 km dalla provincia, genera oltre il 90% della produzione nazionale del comparto. Oltre all’Osservatorio realizzato con Prometeia, Confindustria Bergamo ha commissionato a ICE due studi di mercato su Russia e Emirati Arabi, che verranno presentati sempre nei giorni di fiera a fine maggio.

Infine, la vocazione “orobica” della filiera candida la fiera ad essere anche un boost per il turismo locale che sta già vivendo un momento particolarmente brillante. Con 2.294.624 presenze e 1.201.437 arrivi, il 2017 si è chiuso con un brillante risultato un termini di flussi turistici per la Bergamasca.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.