BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Case Aler, in Bergamasca premiate 8 inquiline over 70: niente affitto per tre anni

L'iniziativa della Regione. In Lombardia ne beneficeranno 5.005 persone che abitano in case di edilizia popolare da almeno dieci anni, sempre in regola con i pagamenti e che rientrano nella fascia di protezione

“È partita oggi, a firma congiunta Regione Lombardia e Aler, la lettera che informa oltre 5.000 inquilini over 70, che abitano in case di edilizia residenziale pubblica Aler, della sospensione del pagamento dell’affitto”. Lo comunicano il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana e l’assessore alle Politiche sociali, abitative e Disabilità Stefano Bolognini. “Un provvedimento – commenta Fontana – atteso e previsto dalla nostra azione di governo. In questo modo proseguiamo nelle politiche di sostegno alle ‘fasce deboli’, premiando chi rispetta le regole pur vivendo magari in situazioni di difficoltà”.

Tra i beneficiari più anziani figurano 8 residenti Aler sparsi tra Bergamo e Provincia. Il record in città spetta a una signora nata nel 1915, Prima Parietti. Poi Rosa Dossi (classe 1917); Carla Cornali (1921); Clementina Oberti, Maria Plebani e Maria Bonalumi, tutte nate nel 1922 come Margherita Giovanna Tadini, residente però a Caravaggio. Nella Bassa, la più longeva è tuttavia Antonietta Prada di Treviglio, classe 1920.

Sedici milioni nel triennio

“La misura – spiega l’assessore Bolognini – decorre dal 1° gennaio 2019 e consiste nella sospensione temporanea del canone di locazione per un periodo di tre anni, sino al 31 dicembre 2021. Per questo la Regione ha stanziato, per il 2019, un contributo di 4.474.044 euro per i 5.005 beneficiari. A questo seguirà, nei due anni successivi, un ulteriore stanziamento di circa 12 milioni di euro. L’eventuale canone di locazione pagato nel periodo gennaio-marzo 2019 sarà scomputato dalle spese per i servizi. Siamo molto soddisfatti – aggiunge – per questo risultato che ‘premia’ gli inquilini over 70 in regola col pagamento del canone e dei servizi nell’ultimo quinquennio, assegnatari di un alloggio pubblico da almeno 10 anni e che rientrano nella fascia della ‘protezione'”.

Continua inoltre la rendicontazione mensile dello stato di avanzamento dei lavori di recupero degli alloggi Aler, interessati dal programma avviato nel biennio 2016-18 e finanziato con 78,4 milioni di euro.

A marzo recuperati 214 alloggi

Il numero di quelli disponibili passa così dai 2.085 del mese di febbraio ai 2.299 attuali (1.544 solo a Milano, a febbraio erano 1384), su un totale di 4.560 da recuperare. “A oggi dunque – conclude l’assessore – il 50% degli interventi è stato completato, mentre sono in corso di realizzazione i lavori del biennio 2019/2020”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.