• Abbonati
Manager

I voti ai direttori sanitari in Bergamasca: al top due donne, Stasi e Azzi

Le pagelle confermano che il comparto salute della nostra regione è in buona salute visto che si va da un minmo di 78 a un massimo di 100 su cento

Voti decisamente alti per i direttori generali della sanità lombarda e per quelli bergamaschi (che sono stati cambiati o che sono subentrati nei mesi scorsi). Le pagelle confermano che il comparto salute della nostra regione è in buona salute visto che si va da un minmo di 78 a un massimo di 100 su cento, come scrive Fabio Rubini su Libero.

Ma vediamo i singoli punteggi: in testa tra i “bergamaschi” (e seconde nella particolare classifica lombarda) con 92 punti ottenuti Maria Beatrice Stasi, da pochi mesi alla guida dell’ospedale Papa Giovanni, a pari merito con Mara Azzi, che è stata fino a fine dicembre dell’Ats di Bergamo.

Com 90 centesimi Massimo Giupponi, direttore attuale dell’Ats di Bergamo, dietro di lui Carlo Nicora che è stato direttore dell’Asst diBbergamo, con 89 punti, e subito dopo con 88 Peter Assembergs, direttore generale dell’ospedale di Treviglio-Romano-Caravaggio in sostituzione di Elisabetta Fabbrini che ha lasciato questo ruolo e ha ottenuto un punteggio di 86.

Infine l’unico che non è staton cambiato in terra otrobica con le decisioni di fine anno: Francesco Locati, direttroe generale dell’ASST che comprende l’ospedale Bolognini, con 84 centesimi.

Al top in Lombardia con 100 su 100 Alberto Zoli dell’Areu (il 118).

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI