BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ascom Bergamo

Informazione Pubblicitaria

Il formaggio sale in cattedra: incontro su “Sapore e sapere”

“Historiae Casei” è il nome del ciclo di cinque conferenze sul mondo del formaggio organizzate da Progetto Forme che è in calendario a Bergamo dal 17 al 20 ottobre per la quarta edizione

Più informazioni su

Historiae Casei” è il nome del ciclo di cinque conferenze sul mondo del formaggio organizzate da Progetto Forme, manifestazione dedicata all’arte casearia italiana organizzata dall’Associazione Promozione del Territorio con il patrocinio e il contributo di Regione Lombardia, Comune, Provincia e Camera di Commercio di Bergamo e in calendario a Bergamo dal 17 al 20 ottobre per la quarta edizione.

Nati da una collaborazione con il Master in Filosofia del Cibo e del Vino dell’Università Vita e Salute San Raffaele, diretto dal professor Massimo Donà, gli incontri rappresentano un’occasione per scoprire storia, cultura e tradizioni di un alimento che accompagna l’umanità da millenni e resta profondamente legato all’identità dei luoghi in cui nasce e viene prodotto: il formaggio.

Narratori sono i docenti del master di UniSR, giunto quest’anno alla terza edizione con l’obiettivo di formare figure capaci di gestire, valorizzare e comunicare le eccellenze del patrimonio enogastronomico italiano.

Il terzo appuntamento è venerdì 19 aprile alle 19 nella Sala Giunta di Confindustria di Bergamo, in via Camozzi, 70. Con il titolo “Sapore e Sapere: le vie del formaggio” il prof. Giulio Goria accompagna il pubblico in un viaggio alla scoperta di tutte le varie sfaccettature della tradizione del formaggio.

Per secoli un’intera tradizione medica e non solo ha alimentato la cautela, il sospetto se non addirittura la condanna verso questo alimento animale. La ragione? Il formaggio ha da sempre suscitato (e continua a farlo) rifiuto sprezzante o amore sfrenato, ricordandoci la lotta antica che il latte contiene, tra umanità e natura animale, purezza e scorie, vita e deperimento. Seguendo queste tracce, si scopre che tutti i segni che danno gusto al formaggio sono gli stessi che danno sapore a tutto il nostro sapere sulla storia, sul mondo e sull’Uomo.

L’evento è a ingresso gratuito, fino a esaurimento posti. A seguire degustazione di specialità casearie a cura di un Maestro Assaggiatore ONAF

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.