BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Atalanta, punizioni? Chi le ha viste… Siamo rimasti fermi a Cigarini e Doni

L'ultima a Bergamo nel 2012. Anche il re dei bomber Superpippo ne segnò una. Gomez, l'unica volta a Lione

Più informazioni su

Dove eravamo rimasti? Ah, ai calci piazzati. Perché se in una partita tiri 32 volte, di cui 18 in porta, ma non segni mai… beh non è solo colpa (o merito, secondo i punti di vista) del portiere dell’Empoli, Dragowski (altro prodotto della scuola polacca come lo juventino Szczesny), che ci ha messo mani e piedi per negare il gol all’Atalanta.
Porta stregata, d’accordo, però qualche via d’uscita potrebbe e dovrebbe esserci, per rimediare a certe emergenze.

I rigori sono una soluzione, ma devi riuscire anche a procurarteli: la Juve ne ha avuti 7 e realizzati 6 e anche per questo ha l’attacco più forte della Serie A, un gol più dell’Atalanta (65 contro 64) che ha avuto 3 rigori e ne ha segnato 1 con Zapata. Ma anche le altre concorrenti all’Europa ne hanno avuti di più, a parte la Sampdoria prima con 10 (8 realizzati), Roma e Lazio 6 su 6 come l’Inter, mentre Milan e Napoli restano a 3 (2 segnati) come l’Atalanta.

Ma l’altro dato che colpisce è quello delle punizioni. Che anche contro l’Empoli avrebbero potuto portare ben altri risultati, invece sono finite regolarmente contro la barriera o, se capita altre volte, in curva. Solitamente si alternano Ilicic e Gomez, stavolta ci ha provato solo il Papu ma con tiri abbastanza… telefonati.

Per dare un’idea del gol su punizione, questo sconosciuto, bisogna tornare indietro qualche anno, se vogliamo rivederne uno fatto in questo modo. A dir la verità uno l’abbiamo visto molto di recente, ma l’ha segnato Orsolini per il Bologna, a Bergamo, con il risultato già sul 4-0. E qualcuno purtroppo avrà visto anche il gol di Biraghi a Firenze, all’andata per il 2-0 dei viola, o ricorderà la rete di Kolarov per la Roma, l’anno scorso alla prima giornata, con la palla che passa sotto la barriera.

Ma i nerazzurri? C’è un gol di Gomez su punizione in Europa League a Lione, preziosissimo per l’Atalanta che esce imbattuta (1-1). Poi però più nulla. Anche Gasperini, tornando sull’argomento qualche settimana fa, non ricordava. Vero che qui non abbiamo Pjanic o Dybala, in testa con 10 e 9 gol negli ultimi 5 tornei di A, però…A Bergamo siamo fermi ad una rete di Cigarini che risale al 21 ottobre 2012 e sono sei anni e mezzo: Atalanta-Siena 2-1, Cigarini su punizione al 17′ del secondo tempo pareggia la rete di Reginaldo e poi Bonaventura segna su azione il 2-1. Allo stesso Cigarini appartiene l’ultimo gol nerazzurro su punizione, il 10 aprile 2016 in Torino-Atalanta, nerazzurri sconfitti 2-1.

Altrimenti bisogna scendere in B e trovare, il 30 ottobre 2010, la rete su punizione di Barreto in Atalanta-Padova 4-1. E prima ancora, ci sono i gol di Doni, su tutti quello all’Inter nello storico 3-1 dell’Atalanta di Del Neri all’Inter di Mourinho il 18 gennaio 2009. O ancora Doni all’Inter il 31 maggio 2009, Inter-Atalanta 4-3. E sempre Doni in Atalanta-Cagliari 2-2 del 31 ottobre 2007.

A proposito di bomber: un gol su punizione l’ha segnato anche Pippo Inzaghi, nella stagione in cui si è laureato capocannoniere della Serie A con 24 reti. Una partita strana, a Bologna il 24 novembre 1996, con un autogol di Fortunato che infila l’incrocio dei pali, Pinato che para un rigore a Scapolo e infine il gran gol su punizione di Inzaghi. SuperPippo entra al 6′ del secondo tempo al posto di Magallanes e segna al 33′, infilando la palla all’incrocio dei pali. Ma non basta all’Atalanta per evitare la sconfitta: 3-1.

Aspettiamo allora i gol di Ilicic, che su punizione cerca di ripetersi da tre anni, cioè dalla rete in Fiorentina-Torino 2-0 del 24 gennaio 2016 e prima ancora in Juve-Fiorentina del 29 aprile 2015. Anzi, per essere precisi, Ilicic ha segnato su punizione una volta anche contro l’Atalanta, l’8 febbraio 2014, il primo gol per la Fiorentina che a Firenze ha vinto 2-0 (in porta c’era Consigli). E il 4 ottobre 2015 Ilicic contro l’Atalanta ha segnato un rigore (Fiorentina-Atalanta 3-0)…

E pensare che l’Atalanta porta bene… agli altri. Totti ha realizzato il suo primo gol su punizione il 15 maggio 1996-97, a Bergamo in Atalanta-Roma 0-4, nella stagione di Inzaghi capocannoniere con 24 reti (6 su rigore), mentre Beppe Signori in una partita ha segnato tre volte su punizione. Quale? Lazio-Atalanta 3-1 il 10 aprile 1994.
Consoliamoci con l’ultimo debuttante nerazzurro: Roberto Piccoli, appena 18 anni (è nato il 27 gennaio 2001, compie gli anni un giorno dopo Gasperini…), di Bergamo. Attaccante, si ispira a Zapata e Mandzukic. Buona fortuna.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.