BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Banca Imi, l’assemblea approva il bilancio: utile di 803 milioni

Nella parte Ordinaria ha approvato: il bilancio al 31 dicembre 2018; la proposta di distribuzione del dividendo; nominato il Consiglio di Amministrazione e il Collegio Sindacale per il triennio 2019-2021.

L’assemblea degli azionisti di Banca IMI, la banca d’investimento del Gruppo Intesa Sanpaolo, ha approvato nella giornata di martedì 16 aprile, nella parte Straordinaria la scissione parziale proporzionale di Banca IMI Spa in favore di Eurizon Capital SGR. Nella parte Ordinaria ha approvato: il bilancio al 31 dicembre 2018; la proposta di distribuzione del dividendo; nominato il Consiglio di Amministrazione e il Collegio Sindacale per il triennio 2019-2021.

Vengono confermati i dati già divulgati in data 5 febbraio e 26 febbraio 2019, in particolare il risultato netto consolidato di 803 milioni di euro ed il dividendo di 192,5 milioni di euro a
favore della controllante Intesa Sanpaolo. Circa gli Organi, al fine di dare continuità agli stessi, l’Assemblea ha deciso di confermare sia la composizione del Consiglio di Amministrazione sia quella del Collegio Sindacale.

Il Consiglio di Amministrazione risulta pertanto così composto: Gaetano Miccichè, Giuliano Asperti, Giuseppe Attanà, Aureliano Benedetti, Fabio Buttignon, Vincenzo De Stasio, Paolo Maria Vittorio Grandi, Massimo Mattera, Mauro Micillo, Gerardo Pisanu, Fabio Alberto Roversi Monaco.
Per il Collegio Sindacale sono stati nominati – quali Sindaci Effettivi – Giulio Stefano Lubatti (Presidente), Carlo Maria Augusto Bertola e Stefania Mancino e – quali Sindaci Supplenti –
Giovanni Brondi e Alessandro Cotto.

A valle della nomina da parte dell’Assemblea degli Azionisti di Gaetano Miccichè quale Presidente, il nuovo Consiglio di Amministrazione, riunitosi al termine della stessa, ha nominato Mauro Micillo Amministratore Delegato della banca d’investimento del gruppo bancario. Giuliano Asperti e Fabio Roversi Monaco hanno assunto la carica di Vicepresidenti.

Banca IMI è la banca d’investimento di Intesa Sanpaolo, gruppo bancario leader in Italia e con una forte presenza internazionale. Banca IMI ha come obiettivo principale quello di assistere i propri clienti – investitori istituzionali, financial networks, imprese e amministrazioni pubbliche – attraverso l’offerta di prodotti e servizi finanziari mirati all’eccellenza.

Grazie alla professionalità e alla competenza di oltre 850 professionisti, Banca IMI opera nell’investment banking, nella finanza strutturata e nel capital markets sui principali mercati domestici e internazionali, attraverso gli uffici di Milano, le filiali di Roma e Londra e la controllata Banca IMI Securities Corporation di New York (*). Punto di riferimento nell’investment banking in Italia per l’attività di M&A Advisory con una forte presenza nei collocamenti azionari e obbligazionari. Banca IMI vanta una leadership storica nel mercato italiano della finanza
strutturata e un solido track record internazionale, avvalendosi anche del patrimonio di relazioni che il Gruppo Intesa Sanpaolo ha costruito in Italia e nel resto del mondo. Banca IMI è uno dei maggiori player nell’attività d’intermediazione sui mercati azionari e obbligazionari, si rivolge alle società quotate con un efficiente servizio di Corporate Broking e fornisce alla clientela consulenza specialistica sulla gestione dei rischi finanziari. Banca IMI è nota per le sue competenze nella strutturazione e realizzazione di prodotti d’investimento per la clientela retail e, attraverso Market Hub, l’innovativa piattaforma proprietaria di accesso ai mercati, ricerca in modo dinamico la best execution degli ordini MiFID compliant, permettendo a oltre 350 clienti Istituzionali italiani ed esteri l’accesso a più di 70 mercati (azionari, obbligazionari e dei derivati) domestici e internazionali.

bANCA iMI

Nella foto Micillo e Miccichè

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.