I bergamaschi Marco Pirovano e Andrea Mainardi protagonisti a "Detto Fatto" - BergamoNews
In tv

I bergamaschi Marco Pirovano e Andrea Mainardi protagonisti a “Detto Fatto”

I due tutor, che fanno parte del cast della trasmissione pomeridiana di RaiDue condotta da Bianca Guaccero, proporranno due nuove ricette.

Due tutor bergamaschi saranno protagonisti questa settimana a “Detto Fatto”, il programma televisivo pomeridiano condotto da Bianca Guaccero dal lunedì al venerdì su RaiDue.

Sono Marco Pirovano, ideatore del marchio “PolentOne”, e lo chef Andrea Mainardi, già volto de “La prova del cuoco” di Antonella Clerici e secondo classificato all’ultima edizione del “Grande Fratello Vip”.

I due esperti, che fanno parte del cast di “Detto Fatto”, proporranno nuovi tutorial nella trasmissione.

Mercoledì 10 aprile Pirovano, il maestro della polenta, preparerà una ricetta primaverile: gli scagliozzi tricolore, un piatto di origine foggiana conosciuto in tutt’Italia. Si tratta di stuzzichini di polenta dalla forma irregolare, gustosi e croccanti, che si mangiano caldi appena fritti e sono buonissimi accompagnati con salsine dai più differenti ingredienti.
Nel corso della puntata, inoltre, con la tricopigmentista Elisabetta Belfiore si scoprirà il risultato di un trattamento di dermopigmentazione per mascherare la calvizie dello stesso Pirovano.
Giovedì 11 aprile, invece, Mainardi proporrà un nuovo “bestione”: il piatto ideale da condividere durante una cena con molti ospiti.

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it