BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ortofrutta

Informazione Pubblicitaria

Gli asparagi, protagonisti della primavera e una ricetta deliziosa e facile

Non ci troviamo ancora nel periodo clou dell'offerta, i quantitativi disponibili non sono tantissimi, ma è una referenza a cui bisogna fare attenzione perchè nei prossimi approvvigionamenti sarà presente in volumi crescenti.

Vi piacciono gli asparagi? Questi ortaggi, per antonomasia protagonisti della primavera, sono il prodotto della settimana al mercato ortofrutticolo bergamasco. Non ci troviamo ancora nel periodo clou dell’offerta, i quantitativi disponibili non sono tantissimi, ma è una referenza a cui bisogna fare attenzione perchè nei prossimi approvvigionamenti sarà presente in volumi crescenti.

I prezzi sono commisurati alla qualità dei mazzi, mentre i luoghi di provenienza sono la Spagna e l’Italia: in questo caso le regioni d’origine sono principalmente Puglia, Campania e Veneto oltre ai primi arrivi di merce della produzione locale.

Dotati di diverse proprietà per la salute e il benessere dell’organismo, sono una buona fonte di fibre vegetali e vitamine (A, B6, C, E e K), ma non mancano di sali minerali come fosforo e calcio. L’elevato contenuto di potassio, invece, regola la pressione sanguigna e aiuta il cuore: queste caratteristiche li rendono adatti nella prevenzione delle patologie del sistema nervoso e in quelle cardiocircolatorie. Grazie alla loro composizione svolgono un’azione diuretica, depurativa e antinfiammatoria, mentre la presenza di antiossidanti contribuisce alla lotta all’invecchiamento; ciò è merito dell’acido folico che, associato alla vitamina B12, concorre alla prevenzione dei disturbi legati alla sfera cognitiva.

Secondo alcune ricerche, il consumo di questa verdura viene considerato utile nella prevenzione del cancro, in special modo quello ai polmoni, al seno, al colon, alla laringe e alle ossa, mentre la presenza di cromo aiuterebbe a migliorare la produzione di insulina e a diminuire i livelli di glucosio nel sangue quando è alto, come nei casi di diabete di tipo 2.

In cucina vengono tradizionalmente accostati alle uova al tegamino, ma si sposano benissimo anche con i gamberi e i derivati del latte, ad esempio il Parmigiano Reggiano e la panna. Inoltre, sono un ottimo ingrediente per primi piatti (risotto, pastasciutta e vellutate), per guarnire una pizza e accompagnare secondi di carne o pesce.
Un consiglio: al momento dell’acquisto è preferibile scegliere gli asparagi solidi al tatto e dritti. Le punte, invece, devono essere serrate: se sono di color verde scuro sono sinonimo di buona qualità, mentre se sono ingiallite o secche, non sono freschi.

Dando uno sguardo più in generale al mercato ortofrutticolo, si evidenzia un ottimo rapporto tra qualità e prezzo per le fragole, con valori di mercato ancora inferiori rispetto alla scorsa settimana. A incidere è un’abbondante disponibilità di prodotto con consumi limitati per effetto del calo di temperature registrato nei giorni scorsi.
Acquistabili con quotazioni particolarmente basse, si attestano entro buoni standard qualitativi ed estetici. Non è al top, invece, il sapore, probabilmente a causa dell’eccessiva rapidità di maturazione dei frutti negli areali produttivi. I luoghi di provenienza sono rappresentati principalmente dalla Basilicata, dove viene raccolta la Candonga, alla quale vanno aggiunte varietà comuni salernitane e siciliane. Vi sono anche esemplari spagnoli che si possono trovare con valori di mercato ancor più contenuti.

Aumenta la disponibilità di pere controstagione: in modo particolare prendono quota le Abate Fetel sudafricane e argentine le William cilene.

Sono arrivate le primissime pesche spagnole: i quantitativi al momento sono piuttosto limitati e, trattandosi di primizie, i prezzi sostenuti.

Sono stabili le nespole giapponesi, i cui consumi per ore non entusiasmano, anche per effetto del clima più freddo che si è riscontrato nei giorni scorsi.

Aumentano i volumi dei meloni, sinora nordafricani, che denotano una buona qualità e un grado zuccherino soddisfacente.

Passando al comparto orticolo, si annota un buon rapporto tra qualità e prezzo per le fave fresche, provenienti dall’Italia centro-meridionale, specialmente da Basilicata, Puglia, Sicilia e Campania.

Si intensifica l’offerta di fagiolini di tipo Boby, dalla Sicilia, con quotazioni che per ora rimangono medio-alte in virtù di quantitativi ancora limitati. Sono acquistabili a costi inferiori i raccolti con origine nordafricana, essenzialmente il Marocco, essendocene di più.

Sta volgendo al termine la stagione dei cavoli broccoletti verdi e dell’indivia riccia e scarola originaria dall’Italia meridionale, mentre comincia quella del Triveneto.

Per concludere, aumentano di qualche centesimo i valori di mercato delle zucchine per effetto di un fisiologico calo della disponibilità di prodotto nazionale che arriva dalle regioni centromeridionali.

LA RICETTA DELLA SETTIMANA

pasta asparagi

Pennette con asparagi, ricotta e pepe verde (Da Sale e Pepe)

Ingredienti per 4 persone

320 grammi pasta di semola (di grano duro)
500 grammi asparago
100 grammi ricotta
4 cucchiai latte intero
1 cucchiaio pepe verde in salamoia
1 scalogno
60 grammi burro
1 mazzetto basilico
q.b. sale

Preparazione pennette con asparagi, ricotta e pepe verde

1)Prepara gli ingredienti. Monda gli asparagi e tagliali in pezzetti di 1/2 centimetro. Sbuccia e trita lo scalogno, poi prendi le foglie del basilico, lavale e asciugale.

2) Prepara il condimento. In un tegame largo sciogli il burro e rosola scalogno e asparagi. Aggiungi un pizzico di sale, il pepe verde che hai provveduto a pestare e copri completamente con dell’acqua calda. Cuoci per 10-12 minuti.

3) Prendi la ricotta e mettila in una ciotola e lavora con il latte fino a ottenere una crema.

4) Lessa la pasta. Fai bollire abbondante acqua salata in una pentola con i bordi alti. Tuffa le pennette rigate e cuocila al dente per il tempo indicato sulla confezione. Scolala e versa la pasta nel tegame degli asparagi. Aggiungi la ricotta e mescola il tutto a fuoco alto per 1-2 minuti.

5) Completa. Prima di servire le pennette con asparagi, ricotta e pepe verde profuma con le foglioline di basilico.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.