BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il “Salone delle aziende”: le imprese entrano a scuola per offrire un lavoro fotogallery

Venticinque aziende di diversi settori industriali del territorio, associate a Confindustria Bergamo, hanno incontrato 205 diplomandi delle classi quinte dell'ITC B. Belotti per conoscerli e sostenere colloqui di lavoro individuali

Incontrare le aziende del territorio prima ancora di aver terminato il percorso scolastico, presentare il proprio curriculum, anticipando qualità, interessi e attitudini per un prossimo inserimento nel mondo del lavoro.

il salone delle aziende 2019

L’obiettivo del “Salone delle aziende”, iniziativa di Confindustria Bergamo, è quella di far incontrare le aziende associate, su invito di Unimpiego Bergamo, con gli istituti del territorio.

Protagoniste, venerdì 29 marzo, venticinque aziende di diversi settori industriali del territorio che hanno incontrato 205 studenti delle classi quinte degli indirizzi di Amministrazione Finanza e Marketing, Sistemi Informativi Aziendali e Relazioni Internazionali e Marketing. Un’opportunità unica per conoscere e sottoporre a colloquio i diplomandi delle classi quinte dell’ITC B. Belotti.

Gli studenti hanno avuto l’opportunità di sostenere veri e propri colloqui di lavoro. L’abbinamento fra studenti e aziende è stato curato direttamente dall’Istituto tenendo conto delle specializzazioni dei diplomandi. L’iniziativa, realizzata da Unimpiego Bergamo in collaborazione con l’ITC Belotti e l’Associazione Genitori dell’istituto, si conferma non solo un momento formativo ma come strumento concreto per aiutare i ragazzi ad entrare nel mondo del lavoro.

“È un evento di grande importanza- ha commentato Laura Moriggi – perché le aziende associate a Confindustria, che hanno aderito al progetto, hanno la possibilità di conoscere i futuri diplomandi attraverso un colloquio di selezione e offrire loro un posto di lavoro al termine degli studi. Sono veri e propri colloqui di selezione”. Un tema molto sentito dal tessuto economico bergamasco tenuto conto del crescente numero di aziende che hanno aderito al progetto: dalle 15 aziende di tre anni fa alle 25 dell’attuale edizione.

“Per i ragazzi che oggi non trovano l’azienda dove collocarsi il braccio operativo di Confindustria -Servizi Confindustria Bergamo- ente accreditato da Regione Lombardia per i servizi al lavoro, offrirà la possibilità ai ragazzi che lo desiderano al termine degli studi di essere presi in carico. Ci sarà un colloquio conoscitivo, verranno valutate le loro attitudini e le competenze e gli offriremo la possibilità di partecipare al bando Garanzia Giovani per inserirsi nel mondo del lavoro “.

Il bando Garanzia Giovani – rivolto ai giovani che non lavorano e non frequentano un percorso formativo per ottenere un titolo di studio – si impegna concretamente affinché questi possano ricevere un’offerta qualitativamente valida di lavoro, di apprendistato, di tirocinio o di proseguimento degli studi.

“Cinque classi e 205 i ragazzi coinvolti in questa edizione – spiega Chiara Colombo, responsabile orientamento post diploma dell’istituto Belotti. L’iniziativa è lodevole, le aziende del territorio incontrano i ragazzi di una scuola già orientata al mondo del lavoro”. Due i tipi di colloqui tra aziende e diplomandi: selettivi, per tutti coloro che al termine della scuola intendono inserirsi subito nel mondo del lavoro; simulati, per i ragazzi che vogliono proseguire gli studi o intendono legare la formazione scolastica ad un’esperienza lavorativa. “Quest’anno 140 ragazzi hanno espresso la volontà di iniziare a lavorare terminato il percorso scolastico mentre gli altri intendono continuare a studiare”. Nella passata edizione il 20% dei ragazzi coinvolti ha trovato subito un’occupazione.

“Questa iniziativa – commenta Monica Tesauro, presidente dell’Associazione Genitori dell’istituto – rimarca il forte legame fra imprese e territorio. Permette ai ragazzi di entrare subito in contatto con il mondo del lavoro”.
Il prossimo 6 aprile il teatro di Colognola ospiterà Marco Manzoni della NTS di Lallio che parlerà a 300 ragazzi della classe quarta, sempre dell’istituto Belotti, per aiutarli a maturare una scelta ponderata quando si tratterà di scegliere il loro futuro occupazionale.

“Cerchiamo appassionati di informatica -sottolinea Andrea Romano, direttore generale della Experim di Grassobbio. Cerchiamo appassionati di tecnologia e innovazione”. La Experim, che fa parte del gruppo Sorint, offre servizi professionali in ambito informatico. “Siamo qui per far conoscere al territorio la nostra realtà”.

In tema di alternanza scuola lavoro Sorint ha ricevuto il Bollino per l’Alternanza di Qualità (BAQ) istituito da Confindustria e attribuito alle aziende che si distinguono per la capacità di innescare collaborazioni virtuose con le scuole nel territorio.
I Bollini si riferiscono alle attività di Alternanza svolte durante l’anno scolastico 2017/2018 (settembre 2017- agosto 2018).

Sorint.lab SpA ha coinvolto 8 studenti nel progetto WeLearn, volto a creare un ambiente online di nuova generazione a supporto dell’apprendimento delle tecniche di sviluppo software. La formazione all’uso di linguaggi e tool ha preceduto un ampio ventaglio di attività, sino alle procedure di installazione, configurazione ed esecuzione dell’applicazione.

“Per Grassobio -continua Romano- attualmente sono quaranta le posizioni aperte”.

Sorint è stata anche la promotrice della prima edizione di Download Innovation, il Festival dell’innovazione IT., in collaborazione con il Comune di Bergamo. nella suggestiva cornice del Lazzaretto di Bergamo. Una due giorni dedicata al futuro dell’innovazione digitale, gratuiti ed aperti al pubblico che si ripeterà il prossimo settembre.

“Cerchiamo ragazzi -conclude Romano- che abbiano voglia imparare e di crescere nel nostro settore. Da parte loro ci aspettiamo continuità e dedizione. Noi mettiamo a loro disposizione tutti gli strumenti necessari per imparare e i nostri tecnici migliori”.

“Questo evento – commentano Ilaria Del Bufalo e Anna Todini di ABenergie– offre diverse e articolate opportunità di visibilità alle aziende”.

ABenergie da oltre 10 anni opera su tutto il territorio nazionale, per fornire energia elettrica rinnovabile, gas naturale e prodotti per l’efficienza energetica alle famiglie e alle aziende italiane, con un’unica filosofia distintiva: permettere ogni giorno ai clienti di risparmiare e di adottare comportamenti volti a proteggere l’ambiente in cui vivono, nel pieno rispetto delle risorse energetiche.

“Molti dei ragazzi che incontriamo già ci conoscevamo. Sono interessati alla nostra filosofia aziendale”.

“Cerchiamo figure da inserire nell’ambito amministrativo – continuano Del Bufalo e Todini -. Attualmente, sul sito aziendale, sono cinque le posizioni aperte”.

ABenergie conta 200 collaboratori con un’età media di trent’anni. “Puntiamo sui giovani: il nostro motto e la filosofia aziendale”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.