BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Scherma, Pietrobelli, Bellini e Fassi trionfano a Gorle

E il Club Scherma Città dei Mille si merita i complimenti del presidente Federscherma Lombardia per l'organizzazione della manifestazione

Più informazioni su

La due giorni di scherma di Gorle si chiude con tre ori e altrettanti titoli regionali per gli schermidori bergamaschi.

La data orobica ha chiuso il circuito di tre prove regionali dalle quali, sommando i due migliori piazzamenti, esce infatti la classifica lombarda 2018-’19.

Al PalaLovato, su tutti si è distinto Giacomo Pietrobelli, portacolori della Tenax Bergamasca Scherma, che ha centrato il tris nella spada Allievi e, avendo già trionfato nelle precedenti due prove, si è laureato campione regionale. Impresa compiuta anche dalla compagna di squadra Matilde Bellini che si è aggiudicata la gara di spada Giovanissime e si è portata così a 2 vittorie su 3 della sua categoria, miglior undicenne della Lombardia. Il terzo titolo regionale è andato a Riccardo D’Angelo, tesserato per il Club Scherma Città dei Mille, organizzatore dell’evento: la terza prova del circuito non ha dato particolari soddisfazioni all’atleta di Leonardo Urbani, decisamente in giornata no, ma in virtù dei due precedenti successi lo spadista è rimasto in testa alla classifica Ragazzi.

Ottima la prestazione di Mattia Fassi, Giovanissimo della Bergamasca Scherma, che in una bella e combattuta finale ha piazzato la stoccata vincente su Ettore Leoporati della Milano Scherma. I due si erano già ritrovati faccia a faccia nelle altre due prove, vinte entrambe dal milanese, che quindi, nonostante il secondo posto di Gorle, ha scritto il suo nome nell’albo d’oro regionale.

Bello anche il secondo posto di Marco Locatelli (Polisportiva Scherma Bergamo), che ha ceduto nella finale Allievi a Pietrobelli, mentre Jacopo Rizzi (Bergamasca Scherma) si è piazzato sesto. E l’argento di Camilla Daldossi (Scherma Città dei Mille) che, nella finale Allieve, ha pagato cara l’unica battuta d’arresto della giornata. Nella stessa categoria 5° posto per la compagna di squadra Anna Mazzoni e 6° per Ginevra Giordano della Bergamasca.

Fra i fiorettisti, l’unica a conquistare il podio è stata Claudia Accardi, terza fra le Allieve. A chiudere i piazzamenti orobici negli 8, Giulia Togni (Città dei Mille) ottava nella spada Giovanissime.

Compiaciuta Luisa Gelso, presidentessa del Città dei Mille, club organizzatore: “Abbiamo ricevuto i complimenti dei colleghi, dai rappresentanti del CRL e degli arbitri. Una soddisfazione che condivido con i tanti volontari – genitori e atleti della nostra società – che hanno reso il nostro staff super efficiente”.

E soddisfatto a fine giornata si è dichiarato anche Maurizio Novellini, presidente del Comitato regionale Federscherma Lombardia: “Gorle sta diventando un punto di riferimento per la scherma lombarda: la struttura è funzionale, ha spazi consoni ad accogliere gli atleti in pedana, permettendo al pubblico di godersi le gare dagli spalti in tutta tranquillità e agli arbitri di svolgere il loro impeccabile lavoro senza intralci”.

“Credo – continua poi Novellini – diventerà un appuntamento fisso per il GPG regionale. Questa due giorni è stata organizzata al meglio, senza intoppi, gli orari sono stati rispettati e lo scontento è stato praticamente pari a zero: direi che è un ottimo risultato. Il Club Scherma Città dei Mille è riuscito a gestire sia l’aspetto economico che quello organizzativo, là dove di solito si incontrano grosse difficoltà, rendendo questo appuntamento completamente riuscito”.

E anche sotto il profilo tecnico il numero uno del CRL ha buone parole: “Il movimento orobico sta crescendo, sia dal punto di vista dei numeri che da quello tecnico. E sta portando alla scherma lombarda buoni atleti, che ci permetteranno di giocarcela anche a livello nazionale. Ora ci aspettano la seconda prova nazionale a Caserta e la chiusura di stagione al Trofeo Nostini di Riccione. Sono fiducioso, ci saranno anche tanti lombardi (e bergamaschi) a batter colpo”.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.