BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Pedrengo, “Uniti per il cambiamento” diventa 2.0 e candida sindaco Simona D’Alba

In vista delle prossime elezioni comunali, il gruppo civico sostenitore dell'amministrazione comunale in carica punta su Simona D'Alba, attualmente impegnata come assessore alla cultura e politiche giovanili.

Simona D’Alba è il candidato sindaco di “Uniti per il cambiamento”, il gruppo civico sostenitore dell’amministrazione comunale in carica a Pedrengo. In vista delle elezioni comunali del prossimo 26 maggio, la compagine punta su di lei dopo il doppio mandato dell’attuale sindaco Gabriele Gabbiadini.

Come si può vedere dal simbolo, la lista si rinnova: mantiene i principi che l’hanno da sempre guidata proponendosi in una versione moderna, “2.0” e la scelta di un candidato sindaco donna è il primo tratto del nuovo corso.

Libera professionista, 37enne, mamma, è residente a Pedrengo dal 2006 e attualmente è impegnata come assessore alla cultura e politiche giovanili. Nel mandato amministrativo precedente, dal 2009 al 2014 è stata membro di maggioranza della commissione cultura e politiche giovanili.

La notizia di una sua possibile candidatura stava già circolando negli ultimi mesi in paese e ora è arrivata l’ufficialità. “Uniti per il cambiamento” con una nota annuncia: “Il gruppo civico, sostenitore dell’amministrazione in carica, presenta la sua migliore proposta per amministrare nuovamente il paese per i prossimi 5 anni. Una scelta maturata non solo durante questi 10 anni di amministrazione Gabbiadini, che ha avviato un processo di cambiamento ormai inarrestabile e riconosciuto, ma anche per la consapevolezza di essere artefici di un’idea di paese basata su principi virtuosi quali la sicurezza, la cura del territorio, la collaborazione, la sostenibilità energetica, ambientale e finanziaria, valori che è necessario sostenere anche nei prossimi anni. “Uniti per il cambiamento” significa concretezza, impegno di voler mettersi ancora al servizio della comunità, garantendo continuità amministrativa ma con quello spirito di rinnovamento anche delle persone, sapendo operare il giusto compromesso tra l’esperienza e le nuove energie portate da nuovi Cittadini che vogliono mettersi al servizio del proprio paese. Una chiara visione di paese a misura di Cittadino, con particolare attenzione ai servizi alla persona, alla cura e allo sviluppo sostenibile del territorio, alla realizzazione di quelle opere pubbliche necessarie per la comunità, al benessere dei suoi abitanti, alle opportunità di collaborazione e coinvolgimento della società civile e di tutte le sue componenti, associative, scolastiche e dell’economia. In questo spirito di evoluzione e rinnovamento, anche il gruppo è pronto a cambiare rinnovandosi, con uno nuovo slancio che porta però con sé anche l’esperienza amministrativa e di dialogo, le basi che questo gruppo ha saputo costruire in dieci anni di progetti sul nostro territorio. Il concetto di gruppo per la lista è fondamentale, al di là del singolo. Impegno, passione, concretezza, coerenza e affidabilità, responsabilità, lungimiranza, ascolto, determinazione: questi i principi che hanno guidato l’amministrazione fino ad oggi e che restano i principi saldi su cui “Uniti per il cambiamento” si rinnova e si propone nuovamente in una versione moderna e rinnovata denominata 2.0”.

Uniti per il cambiamento 2.0

Il gruppo sostenitore ha scelto la nuova squadra che concorrerà alle prossime elezioni amministrative. Gli esponenti di “Uniti per il cambiamento” proseguono: “È stata una scelta molto impegnativa in quanto nello spirito di cambiamento che contraddistingue il gruppo civico, c’è appunto anche la volontà di rinnovare le persone, a partire dal sindaco uscente Gabbiadini che non è ricandidabile e che non è più candidato nella lista, così come altri consiglieri quali il capogruppo Michele Asperti e l’ex capogruppo Giancarlo Bosatelli, lasciando spazio al rinnovamento. Ecco allora il primo vero cambiamento del nuovo corso; il candidato sindaco sarà una donna, Simona D’Alba. Un candidato donna, che incarna lo spirito di questo gruppo, che si impegna a portare avanti il testimone con coraggio, responsabilità e con il sostegno del gruppo civico. Assessore alla cultura e politiche giovanili uscente, nel mandato 2009-2014 è stata membro di maggioranza della commissione cultura e politiche giovanili, 37 anni, mamma, libera professionista, residente a Pedrengo dal 2006, appassionata e impegnata da anni nell’amministrazione di questo paese. Con lei una squadra di dodici persone affiatate e motivate, unite da un legame imprescindibile che è il rispetto del programma elettorale che sarà presentato presto ai cittadini”.

Inoltre, la formazione ha individuato gli altri componenti della lista: “I dodici candidati consiglieri che rappresentano un giusto mix tra esperienza e novità, sono: Giacomo Tomaselli (vicesindaco uscente), Evelina Mologni e Alberto Pizzocchero (assessori uscenti), Romano Pagnoncelli e Donatella Magri (consiglieri uscenti), Laura Buffa, Marco Foresti, Diego Piscina, Francesca Giovanelli, Leonardo Signori, Umberto Ghilardi, Sergio Rossi. Con questa candidatura, si chiede nuovamente di riporre in questo gruppo la fiducia garantendo il sostegno per proseguire questa missione per il bene comune del paese, ingaggiando nuove sfide amministrative ambiziose ma realizzabili”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.