BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Blu Basket Treviglio

Informazione Pubblicitaria

La Remer vince contro Cassino: “Conquistati due punti cruciali”

Ecco le dichiarazioni rilasciate dai protagonisti della partita tra Remer Treviglio e Cassino al termine del match, che si è disputato domenica 24 marzo al PalaFacchetti e ha visto i trevigliesi imporsi sui laziali per 90 a 80.

Una Remer a corrente alternata ha la meglio su una caparbia Cassino. Nella partita, che si è disputata domenica 24 marzo al PalaFacchetti, la formazione trevigliese si è imposta sulla squadra laziale vincendo 90 a 80 (33-18, 16-17, 19-23, 22-22).

Al termine della partita, dalle dichiarazioni in casa Remer traspare soddisfazione. L’assistant coach Mauro Zambelli ha dichiarato: “Siamo arrivati preparati a tale partita, consci del fatto che avremmo sofferto per 40 minuti. Abbiamo trovato una squadra molto preparata, ottimi giocatori e positivo il supporto degli americani. Noi, come squadra, dobbiamo essere molto umili, non possiamo pensare di distruggere gli avversari sin dal principio. Abbiamo iniziato questo match, con un primo quarto, forte a livello offensivo. Siamo però stati un po’ meno solido in difesa e nel corso degli altri quarti abbiamo perso di lavoro di squadra. Siamo stati comunque molto bravi nell’impattare le azioni di Cassino, portando a casa 2 punti cruciali. Abbiamo una squadra composta da ragazzi giovani e intelligenti, che a volte, risultano instabili a livello emotivo e dunque sotto la pressione di una vittoria necessaria, iniziano a perdere la loro stabilità. Siamo stati bravi ma è giunto il momento di fare un salto di qualità, per il quale lavoreremo questa settimana, cercando così di portarci nelle parti più alte della classifica. Nonostante i notevoli punti realizzati da Roberts, Caroti, Borra e Nikolic, ci tenevo a mettere in risalto due azioni: stoppata di Palumbo e rimessa di Reati che hanno avuto un peso specifico notevole ai fini della partita, andando ad esularsi da quella che è la parte prettamente teorica del gioco di squadra e degli schemi che ne conseguono. A questo punto della season quello che conta sono i piccoli dettagli, poiché tutte le squadre giocano per grandi obbiettivi. Per quello che riguarda la prossima partita: la disputeremo contro Latina. Latina è un’ottima squadra, ancora più pericolosa se gioca in casa. Sarà una partita molto difficile e combattuta, ma nulla di diverso dal solito, poiché ogni partita ha le sue difficoltà. Sicuramente la vicinanza in classifica non determinerà una partita semplice, poiché entrambi giocheremo per quei 2 punti, fondamentali”.

Mauro Zambelli

Dal canto suo, il coach del Cassino, Luca Vettese ha affermato: “Non siamo partiti bene con le scelte fatte a iniziò partita, senza rispettare ciò che avevamo preparato in settimana. Meglio nella seconda parte della gara, superando il gap iniziale e sprecando molte energie. Voglio fare i complimenti ai ragazzi che continuano a lottare nonostante la nostra situazione e i vicini playout. I miei complimenti vanno anche a Treviglio, squadra che ha meritato assolutamente la vittoria per l’intensità dei ragazzi. Sapevamo che in casa Treviglio ha grandi percentuali e tira molto bene, oggi hanno avuto anche una grandissima prestazione. Nonostante questo, sono contento della partita che la mia squadra ha giocato oggi, arrivando affannati all’ultimo quarto. Ci tengo a sottolineare un aspetto molto importante: noi avevamo l’obiettivo, una volta saliti in A2, di raggiungere i playout per alcuni problemi di campo e budget. La prima cosa che ci siamo messi in testa è stata quindi la sostenibilità dell’impresa, e voglio quindi fare i complimenti al nostro allenatore per aver mantenuto chiari i nostri obiettivi e anche i ragazzi per essersi impegnati sempre”.

Luca Vettese

Dagli spogliatoi, il playmaker della Remer, Lorenzo Caroti ha commentato: “Bisogna assolutamente migliorare il 37% da 2. Da 3 punti siamo tutti in grado di fare canestro e troviamo sempre tiri molto aperti, soprattutto in casa, dove è più facile segnare. Il 66% dei liberi sarebbe da migliorare, in certe circostanze si tratta di punti necessari. Dobbiamo concentrarci sulla difesa, ora ci aspettano Latina e Tortona dove dobbiamo essere bravi a difendere e a concedere meno punti possibili ai nostri avversari. L’obiettivo a Latina è quello di tenere la squadra sui 65/70 punti; sarà molto difficile perché sono molto dinamici e offensivi, inoltre giocano molto bene”.

Lorenzo Caroti

 

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.