BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Alea”, pronta la prima mostra dedicata all’arte giovanile bergamasca

La mostra esporrà i lavori di 30 giovani artisti bergamaschi nelle loro varie forme espressive che caratterizzano la loro produzione

Li abbiamo conosciuti quando Prama Giovani era ancora una bozza di un grande sogno a cui Eleonora Garini (23 anni) e Roberto Mauri (22), con costanza, impegno e passione, volevano dare vita.

Da febbraio di quest’anno si è unito ai ragazzi di PRAMA anche Mattia Lembo (23), studente di economia, che ha, fin da piccolo, avuto la passione per l’arte e si è voluto, anche lui, mettere in gioco con questo progetto.

Una realtà nata con l’obiettivo di dare la possibilità ai giovani artisti bergamaschi di esporsi, mettersi alla prova e farsi conoscere: mostrandosi a Bergamo con la prima call alla ricerca di giovani artisti, chiamata “Alea”.

Da un sogno alla sua attuazione: ad Alea hanno risposto 30 giovani artisti che esporranno le proprie opere venerdì 5 aprile all’Ex Carcere di Sant’Agata in Città Alta con l’apertura della mostra alle ore 18 (con aperitivo) e chiusura alle 23.

L’evento continuerà anche sabato 6 dove sarà possibile vedere la mostra dalle 11 alle 21 e il 7 aprile, dalle 11 alle 17.

La mostra esporrà i lavori di 30 giovani artisti bergamaschi che, tramite le varie forme espressive che caratterizzano la loro produzione, si metteranno alla prova in un contesto differente da quello accademico.

“Alea” vuole indagare la volontà di mettersi alla prova, di tentare la sorte con entusiasmo, esponendo per la prima volta la propria arte.

Ci sarà spazio per  tutti i tipi di arte (dalla pittura al teatro, dalla scultura alla musica e molto altro), non solo alla mostra, ma anche nel magazine online “Pramag”, in via di definizione, dove ogni artista che vorrà raccontarsi ed esporre le proprie opere agli eventi organizzati, avrà un portfolio biografico e gallery fotografiche delle opere.

Ma non solo: sulla rivista online ci sarà anche spazio per articoli d’arte a firma di appassionati.

“PRAMA è il prisma collettivo che rifra, rifette e disperde le cose e i fatti artistici. In quanto non si limita al campo della pura teoresi ma compenetra tutta la vita umana, il suo pensiero prammatico vuole che “le verità devono vivere e mostrare con la loro azione che erano vive prima ancora che la ragione le accettasse” (A.R.Vinet) Prama è attinente al pragma, al fatto, alla cosa prodotta dai singoli artisti, alle loro varie e solide forme “prismatiche” e quelle delle loro opere nella loro sfda primaria: ALEA (iacta est). Le forme prime, in permanente elaborazione storica”, ha commentato Damir Zubcic.

Qui il sito internet di Prama Giovani

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.