Quantcast
Stefano morto dopo la serata tra amici: "Figlio meraviglioso e gran lavoratore" - BergamoNews
Il ricordo

Stefano morto dopo la serata tra amici: “Figlio meraviglioso e gran lavoratore”

Il 31enne era alla guida della sua Peugeot 207 quando si è improvvisamente schiantato contro un guardrail nella notte tra giovedì 21 e venerdì 22 marzo a Treviglio.

Una serata tranquilla tra amici, il ritorno a casa e poi l’improvviso schianto contro il guardrail. È morto così Stefano Iacobone, giovane 31enne nativo di Milano ma residente ormai da anni a Treviglio.

Il ragazzo, probabilmente a causa di un improvviso colpo di sonno, ha perso il controllo della sua automobile, una Peugeot 207, mentre stava transitando in via Bergamo a Treviglio, all’altezza della concessionaria Daihatsu.

L’auto, che era diretta verso il centro, ha invaso la corsia opposta, schiantandosi contro la protezione che delimita la strada. L’urto, fortissimo, non ha lasciato scampo al ragazzo, che è spirato sul colpo. Inutile l’intervento del personale medico giunto con un’ambulanza e un’automedica, il quale non ha potuto che constatare il decesso del 31enne. Sul posto sono intervenuti gli uomini della Polizia Stradale di Treviglio i quali sono stati supportati dai Carabinieri della locale Compagnia. Presenti anche i Vigili del Fuoco per le operazioni di estrazione e messa in sicurezza dell’area.

Mortale treviglio

Stefano, molto conosciuto in città, era arrivato a Treviglio poco più che maggiorenne per seguire la sua grande passione per lo sport e per il nuoto, che gli ha regalato anche qualche vittoria a livello nazionale ed europeo come, ad esempio, al meeting portoghese di Povoa de Virzim del 2011. Il capoluogo della Bassa gli era entrato nel cuore, tanto da definirlo la sua seconda casa. Qui, Stefano, aveva deciso di stabilirsi, iniziando a lavorare come istruttore di palestra nella piscina comunale dove si allenava, oltre che come barman in un locale a Bergamo.

Distrutto dal dolore il papà Antonio: “Stefano era un ragazzo meraviglioso. Era uscito di casa giovanissimo per inseguire i suoi sogni. Era un grande sportivo: non solo il nuoto ma tutti gli sport in generale erano la sua grande passione. Era però anche un grande lavoratore, tanto che per mantenersi aveva ben due lavori; non solo, Stefano si era da poco iscritto in università per riuscire a conseguire una laurea. Umile e semplice era diventato amico di tante persone a Treviglio, dove aveva la sua compagnia di amici: tutti gli volevano bene”.

Le esequie avverranno nella giornata di lunedì 25 a Treviglio.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
Più informazioni
leggi anche
Stefano Iacobone
Il ricordo
Il mondo del nuoto piange Stefano: “Atleta di valore assoluto”
Iacobone
Due anni fa a treviglio
“Mio fratello Stefano, morto a 32 anni contro un guard rail non a norma: vogliamo giustizia”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI