BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Alluvionati, bufera sui rincari: il Consorzio valuta un passo indietro

Il presidente Franco Gatti: "In Consiglio di amministrazione la proposta di esentare quanti hanno subìto danni certificati"

Dopo le polemiche per l’aumento delle tariffe (leggi qui), il Consorzio di Bonifica valuta di fare un passo indietro. Il presidente Franco Gatti non nasconde l’intenzione di voler esentare dall’aumento chi ha subìto danni, certificati, nell’estate 2016, ma la proposta dovrà prima passare dal CdA.

“Stiamo valutando quale proposta portare in Consiglio – commenta Gatti -. L’obiettivo è quello di considerare tutte le persone che hanno presentato domanda di rimborso all’Ufficio Territoriale Regionale”.

La protesta è partita dal Comitato alluvionati di Longuelo contro l’aumento, tra il 7 e l’8%, annunciato mercoledì dal Consorzio di bonifica nel prossimo bollettino, a copertura dei costi di manutenzione straordinaria. Le famiglie alluvionate furono circa 250, ma solo una parte ha ricevuto un risarcimento.

Sull’argomento, tra gli altri, era intervenuto il deputato di Forza Italia e consigliere comunale di Palafrizzoni, Stefano Benigni, chiedere ufficialmente al Presidente del Consorzio di esonerare dagli aumenti le famiglie di Longuelo e dintorni vittime dell’allagamento del 2016.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.