BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Lo sciopero del clima non è solo dei giovani: è una lotta di tutte le generazioni”

Venerdì 15 marzo ci ha ridato la possibilità di sperare in un mondo migliore e la forza di lottare per conquistarcelo

Venerdì 15 marzo ha dato un nuovo significato alle nostre esistenze: ci ha risvegliati dal torpore delle nostre vite quotidiane e ci ha catapultati in una realtà fatta di incertezze e timori.

Venerdì 15 marzo ci ha regalato l’immagine più bella che possa mai essere ritratta: una gioventù serena, consapevole e unita che lotta per qualcosa di immensamente grande.

Venerdì 15 marzo ci ha uniti più che mai, perché non importava la statura, l’età, la fede, il colore della pelle o la nazionalità, si era tutti lì, nelle piazze italiane, svedesi, tedesche, francesi, a manifestare.

Venerdì 15 marzo ci ha insegnato che non siamo troppo piccoli per essere ascoltati e che il cambiamento può partire anche dal singolo ma, soprattutto, che l’unione fa la forza.

Venerdì 15 marzo ci ha fatto capire che, nonostante le critiche, lottare per una giusta causa è un’azione pregevole; specialmente nel momento in cui l’obiettivo è il nostro futuro.

Venerdì 15 marzo ci ha fatto comprendere appieno la parola Azione, rendendoci tutti protagonisti e parte integrante di una grande e meravigliosa famiglia.

Venerdì 15 marzo ci ha resi orgogliosi, dandoci la possibilità di dire “Io c’ero” fisicamente o virtualmente con una story di Instagram o con un post di Facebook, per condividere un messaggio prezioso e importante.

Ma soprattutto, più di ogni altra cosa, venerdì 15 marzo ci ha ridato la possibilità di sperare in un mondo migliore e la forza di lottare per conquistarcelo.

Venerdì 15 marzo c’eravamo anche noi tra i quattromila studenti e non solo scesi in piazza per manifestare per l’ambiente e il clima. “Fridays for the future” era la manifestazione globale, indetta nello giorno e nello stesso momento in tutto il mondo: abbiamo incontrato Paola Brembilla Pievani, presidente del WWF Lombardia. 

“Sono qui perché ci sono i miei figli e perché questa è una lotta di tutte le generazioni, è un nostro dovere dare ai nostri figli un futuro migliore. Ed è importante essere qui con loro e far capire che è importante essere qui per combattere per i propri diritti. La strada è in salita, ma insieme possiamo cambiare molto. È importante insegnargllielo”, ha affermato Brembilla.

Qui l’intervista completa:

Intervista di Lisa Personeni, Video di Marco Zenoni

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.