BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bergamo-Treviglio, la Regione: “Nessuna preclusione”

Il presidente Fontana: "Ci confronteremo con i territori". L'assessore Terzi: "Necessità di collegare in modo efficace il capoluogo e la bassa pianura"

Infrastrutture, Welfare e sostegno al tessuto economico. Questi i punti che hanno caratterizzato il primo ‘Tavolo territoriale’ convocato da Regione Lombardia a Bergamo ed al quale hanno partecipato il presidente Attilio Fontana e gli assessori Claudia Terzi (Infrastrutture trasporti e mobilità sostenibile), Lara Magoni (Turismo, Marketing territoriale e Moda) e Davide Caparini (Bilancio, finanza e semplificazione).

“Le opere infrastrutturali – ha detto il presidente Fontana – sono una priorità per il territorio di Bergamo: alcune sono state realizzate, altre sono in fase di cantierizzazione. È stato un confronto molto utile e importante perché oltre a presentare il nostro programma abbiamo voluto ascoltare tutti i soggetti attivi nella società bergamasca che hanno espresso apprezzamenti, proposte e critiche per fare in modo che l’azione di Regione Lombardia possa essere più utile sul territorio”.

“Non abbiamo discusso, oggi, di un’infrastruttura che non riguarda direttamente Bergamo – ha proseguito Fontana – ma che coinvolge comunque il capoluogo orobico, la Pedemontana. Siamo prossimi alla ricalendarizzazione del bando di gara per il secondo tratto”.

Autostrada Bergamo-Treviglio

Riguardo alla ‘Bergamo-Treviglio’, il presidente Fontana ha detto che, anche in questo caso, “Regione Lombardia si confronterà con i territori. Non abbiamo nessuna preclusione”.

“Il Tavolo territoriale che abbiamo attivato è uno strumento di confronto molto utile, tanto è vero che già nella giornata di oggi sono pervenuti stimoli e sollecitazioni importanti. Il dialogo proseguirà nei prossimi mesi”, aggiunge l’assessore alle Infrastrutture trasporti e mobilità sostenibile della Regione Lombardia Claudia Terzi, indicata da Fontana come riferimento per i territori orobici.

“Per quanto riguarda le mie competenze – ha proseguito – ho ribadito che siamo al lavoro per contribuire a colmare il gap infrastrutturale: i portatori d’interesse hanno richiesto collegamenti veloci sull’asse est-ovest e naturalmente nord-sud. Su quest’ultimo punto, ovvero la Bergamo-Treviglio, come Regione ci siamo più volte espressi sulla necessità di collegare in modo efficace il capoluogo e la bassa pianura. Ricordo che una conferenza dei servizi si è già pronunciata e che l’opera è oggetto di concessione: è possibile ammodernare il progetto e renderlo più sostenibile senza rimetterlo completamente in discussione e dunque senza ricominciare da capo con procedure burocratiche che richiedono troppo tempo”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.