BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Prestiti, a Bergamo nel 2018 chiesti in media 12.786 euro

In provincia di Bergamo nel 2018  i cittadini hanno chiesto un prestito personale in media di 12.786 euro da restituire in 66 rate. L’età media dei richiedenti è pari a 41 anni.

Dall’osservatorio di Facile.it e Prestiti.it emerge che l’età media dei richiedenti bergamaschi è pari a 42 anni. I soldi vengono chiesti per comprare l’auto e consolidare i debiti.

Il dato arriva dall’osservatorio di Facile.it e Prestiti.it realizzato su un campione di oltre 56mila domande di prestito personale presentate nel 2018 da utenti della Lombardia.

Analizzando le richieste di finanziamento in ottica territoriale emerge che Lodi è la provincia lombarda dove sono stati richiesti gli importi medi più alti (14.165 euro, il 7% in più rispetto alla media regionale); seguono in classifica la provincia di Varese (13.792 euro), quella di Brescia (13.725 euro) e Lecco (13.705 euro). Valori sopra la media regionale anche per le province di Como (13.616 euro), Mantova (13.351 euro) e Sondrio (13.303 euro). La cifra media richiesta in provincia di Milano è pari a 13.189 euro, sostanzialmente in linea con la media lombarda, mentre gli importi medi più bassi sono quelli richiesti a Pavia (12.688 euro), Bergamo (12.786 euro), Cremona (12.891 euro) e Monza Brianza (12.985 euro).

La durata media dei prestiti richiesti nella regione varia tra le 64 mensilità della provincia di Sondrio e le 70 mensilità della provincia di Lodi; l’età media dei richiedenti è invece inclusa in una forbice tra i 40 e i 42 anni a seconda dell’area.

Analizzando, questa volta a livello regionale, le domande di prestito personale per le quali è stata specificata la finalità emerge che, nel 2018, il prestito più richiesto in Lombardia è stato quello per acquistare l’auto usata (20,5% del totale richieste), seguito da quello per ristrutturare casa (19,9%). I prestiti che sono cresciuti maggiormente sono invece quello per il consolidamento debiti (15,8%, in aumenti di 4,3 punti percentuali rispetto al 2017) e quello per pagare acquistare un immobile (4,9%, in aumento di 2 punti percentuali).

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.