BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Palomino: “Il Boca? Penso all’Atalanta, Piatek l’attaccante più forte della Serie A”

Josè Luis Palomino per ora non si fa ammaliare dalle sirene argentine del Boca Juniors. Sta bene a Bergamo e con la maglia nerazzurra vorrebbe vincere la sua prima Coppa.

Ventinove anni, seconda stagione all’Atalanta, Josè Luis Palomino per ora non si fa ammaliare dalle sirene argentine del Boca Juniors. Sta bene a Bergamo e con la maglia nerazzurra vorrebbe vincere la sua prima Coppa. Ma per ora la concentrazione è sul prossimo avversario, come ha raccontato all’incontro nello Store di via Tiraboschi, prima di sottoporsi volentieri ai selfie e autografi dei tifosi.

Domenica il Chievo e… “Noi stiamo facendo bene, il Chievo è affamato di punti ma vogliamo continuare a prendere punti anche noi per tenere il passo delle nostre concorrenti. Dovremo essere molto concentrati, noi pensiamo di poter vincere però dobbiamo anche evitare errori come è già capitato”.

Il Chievo è quasi retrocesso ma Palomino non si fida: “Non è semplice perché tutte le squadre vengono qui e si chiudono, ma noi dobbiamo continuare a giocare come abbiamo fatto fino adesso e vogliamo vincere”.

A gennaio si era fatto avanti il Boca Juniors, un club che in Argentina è una leggenda: ci ha pensato, che effetto le ha fatto? “Mi ha fatto piacere sapere di questo interesse, come sempre quando un grande club ti cerca. Però non penso al mercato, il mio obiettivo è continuare a far bene con l’Atalanta, io sono molto felice qui. Speriamo di alzare il livello dei gol, di segnarne uno in più dell’anno scorso” sorride “adesso la squadra sta bene, stiamo tutti bene e voglio dare anche il mio aiuto”.

Due vittorie consecutive e poi? “Ci hanno dato fiducia, la partita con la Fiorentina ci ha fatto capire che possiamo alzare il livello e nel girone di ritorno speriamo di fare ancora meglio”.
Il calendario adesso vi propone tante sfide contro le piccole in casa, impegni più facili? Sbuffa: “Per voi, forse, è più facile… Adesso vogliamo vincere domenica e poi riposarci perché con Parma e Inter dovremo essere pronti e fare il massimo. Sempre con grande attenzione e concentrazione”.

Contro quale attaccante ha avuto più difficoltà? “Mah, per me quando affronto un attaccante e riesco a non fargli fare gol sono contento. Certo, se devo fare un nome di un attaccante veramente forte che abbiamo affrontato penso a Piatek, che ci ha fatto due gol col Genoa e due col Milan”.

Però Ronaldo in Coppa Italia è riuscito a fermarlo… “Eh sì, contro la Juve ci sono sempre motivazioni speciali e però deve essere sempre così, dobbiamo migliorare perché in campionato abbiamo preso molti gol”.

Se vincete la Coppa Italia come pensate di festeggiare? “Ah, qualcosa inventeremo, con tutta la squadra, se vinciamo. Speriamo. Intanto in casa affronteremo il ritorno e con questa gente”, si gira guardando i tifosi che lo aspettano ” sicuramente avremo un grande aiuto per arrivare in finale”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.