Martedì pomeriggio

Incendio all’ospedale di Seriate: rimane ancora chiuso il pronto soccorso

Il rogo ha interessato un deposito al primo piano della palazzina: vigili del fuoco ancora al lavoro per capire le cause

Rimane chiuso il pronto soccorso dell’ospedale Bolognini di Seriate: l’incendio divampato all’interno di un locale adibito a deposito al primo piano della palazzina ha stravolto la normale attività dal tardo pomeriggio di martedì 12 marzo (LEGGI).

L’allarme è scattato attorno alle 17.30 quando da una finestra dell’edificio che ospita il pronto soccorso ha iniziato a fuoriuscire del denso fumo nero: immediatamente sono scattate le procedure di emergenza, con i vigili del fuoco giunti sul posto in pochi minuti con tre squadre partite dal comando di Bergamo e dal distaccamento di Dalmine. Sul posto anche i carabinieri e la polizia locale di Seriate.

Contemporaneamente l’emergenza è stata gestita anche dall’interno dal personale di sicurezza dell’ospedale: il rogo non ha coinvolto in nessun modo l’area della degenza e i pazienti presenti, anche se ha costretto il dirottamento degli stessi in altri ospedali della provincia.

Ancora ignote, al momento, le cause che hanno scatenato l’incendio sulle quali sono in corso le indagini dei vigili del fuoco: la struttura del pronto soccorso rimarrà chiusa fino a completa messa in sicurezza.

Dall’ospedale, ci tengono tuttavia a sottolineare che il pronto soccorso ostetrico ginecologico è regolarmente in funzione, in quanto non interessato dall’incidente.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
Più informazioni
leggi anche
Incendio ospedale Seriate
Al bolognini
Dopo l’incendio, riaperto il Pronto Soccorso di Seriate
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI