BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Fridays for the future: la marcia per l’ambiente degli studenti di Alzano e Nembro foto

A partecipare alla marcia saranno l’Istituto Comprensivo “Rita Levi Montalcini” di Alzano Lombardo e l’Istituto Comprensivo “Enea Talpino” di Nembro

Venerdì 15 marzo si svolgerà per le strade della città di Alzano Lombardo e del paese di Nembro la marcia a favore dell’ambiente per sostenere Greta Thunberg, attivista svedese 16enne che lotta da quasi un anno per lo sviluppo sostenibile e contro il cambiamento climatico.

Fridays for the future: la marcia per l'ambiente degli studenti di Alzano e Nembro

L’evento, arrivato anche nelle nostre province, si ispira all’iniziativa Fridays for future (venerdì per il futuro) e allo sciopero mondiale per il futuro (Global Strike for Future) indetto a livello internazionale per venerdì 15 marzo. A partecipare alla marcia saranno l’Istituto Comprensivo “Rita Levi Montalcini” di Alzano Lombardo e l’Istituto Comprensivo “Enea Talpino” di Nembro con il patrocinio del Comune di Alzano e del Comune di Nembro. Studenti e professori dell’I.C. di Alzano prenderanno parte alla marcia che terminerà alle ore 11 in Piazza della Libertà a Nembro dove incontreranno gli studenti dell’I.C. di Nembro, in presenza dei Dirigenti scolastici e dei Sindaci Camillo Bertocchi e Claudio Cancelli. In quell’occasione Sindaci e studenti dichiareranno ciascuno i propri impegni e chiederanno sostegno alle istituzioni per salvaguardare il Pianeta.

“L’iniziativa è partita dai nostri stessi ragazzi, sono stati infatti gli alunni del nostro Istituto – a seguito delle lezioni svolte in classe sulla tematica del riscaldamento globale e della sostenibilità – a chiederci di organizzare qualcosa tutti insieme per aiutare l’ambiente” , afferma Marcella Assolari, professoressa alla scuola secondaria di I grado di Alzano Centro, Istituto Comprensivo “Rita Levi Montalcini. “Affrontando poi la storia di Greta attraverso la visione del video del suo discorso all’ONU, anche in inglese nelle ore di CLIL, sono stati i nostri ragazzi a proporre di aderire allo sciopero del clima, che però con il contributo del preside e dei docenti è stato trasformato in un meeting in piazza tra studenti” continua la docente.

A colpire nel segno gli studenti non è stata solo Greta, ma anche Felix Finkbeiner, il 22enne ambientalista tedesco che a soli nove anni iniziò a piantare alberi nel giardino della sua scuola per aiutare l’ambiente e che in 13 anni ha portato alla nascita di 14 milioni di nuove piante e ha fondato il progetto Plant-for-the-Planet, con l‘idea di dire alle istituzioni “stop talking, go planting”, cioè “smettete di parlare e fate azioni concrete”.

Fridays for the future: la marcia per l'ambiente degli studenti di Alzano e Nembro

“Da questi esempi è nata l’idea dei nostri alunni di organizzare non solo una marcia per sensibilizzare le persone al rispetto delle risorse del Pianeta, ma anche un vero e proprio presidio in cui chiedere alle istituzioni del nostro territorio un’attenzione e un impegno concreto. – spiega la professoressa. Poi continua: Il nostro preside, Martin Massimiliano, ha accolto questa idea e abbiamo pensato che potesse interessare tutte le classi dell’I.C.: scuola dell’infanzia, primarie e secondarie, e così abbiamo esteso la proposta a tutti i docenti coinvolgendo circa 1000 alunni; inoltre abbiamo proposto un gemellaggio anche al Dirigente Schena Giorgio dell’I.C. “Enea Talpino” di Nembro, il quale ha accolto positivamente la proposta, portando in piazza alcune classi della primaria, quelle della scuola secondaria e il Consiglio Comunale dei ragazzi guidato dalla professoressa Lucia Castaldi.”

“Tutti in misura diversa, a seconda dell’età e della classe, parteciperanno a quest’evento: la scuola dell’infanzia di Alzano per esempio, non partecipando alla marcia, ha realizzato locandine costruite con la sagoma di Greta e striscioni che presteranno ai grandi per il meeting, altre classi hanno preparato una lettera per il sindaco, altri ancora esporranno gli striscioni sulla ringhiera. Alcune classi parteciperanno solo alla mini marcia nel centro di Alzano, altre si porteranno fino a Nembro per incontrare i dirigenti e i due sindaci.”

Oltre alla marcia, a caratterizzare l’evento di venerdì sarà infatti lo scambio istituzionale degli impegni e delle richieste degli studenti di fronte ai sindaci con lo scopo di portare avanti azioni sostenibili per aiutare, nel nostro piccolo, il Pianeta.

Fridays for the future: la marcia per l'ambiente degli studenti di Alzano e Nembro
 

“Ci piacerebbe che i comuni di Alzano e Nembro donassero un albero del progetto Plant for planet per ogni bimbo nato, chiederemo un Alzano PLASTIC FREE anticipando la direttiva europea del 2021 che si batte per l’eliminazione della plastica monouso non riciclabile; in cambio i ragazzi si impegneranno a diminuire il packaging delle merende, a organizzare una raccolta differenziata molto efficiente a scuola, a piantumare aree della scuola o del territorio e… molte altre idee elaborate dai ragazzi di entrambi gli istituti.” spiega la professoressa Asssolari.

“Per quanto ci riguarda siamo molto soddisfatti di quello che è nato da una semplice idea di poche classi e l’adesione totale che abbiamo ottenuto ne è una dimostrazione – dice l’insegnante e aggiunge: Abbiamo avvertito un grande entusiasmo sia da parte dei colleghi – ognuno ha cercato di mettersi a disposizioni per dare una mano nell’organizzazione o dare suggerimenti – sia degli studenti, che si sono messi in prima linea per prendere parte a un evento di portata mondiale. Le amministrazioni coinvolte, nella figura dei sindaci e degli assessori alla scuola e alla cultura Carlessi Mariangela per Alzano e Graziella Piccinali per Nembro, di fronte a questa proposta, ci hanno sostenuto sin dall’inizio dando il via a tutta l’organizzazione con l’estrema attenzione che comporta un evento che, se pur su piccola scala, implica delle misure di sicurezza, coinvolgendo la polizia locale, ma anche i volontari come gli Alpini e altre associazioni presenti sul territorio.”

“Come Istituti, ci siamo anche registrati al portale Fridays for future per dire “ci saremo anche noi venerdì 15 marzo!”, l’abbiamo fatto per lasciare la nostra testimonianza e dare la giusta importanza al lavoro svolto dai nostri alunni. I genitori, e tutto il comitato genitori, in tutto questo si sono resi sempre disponibili, per la divulgazione della locandina dell’evento, per aiutare gli alunni nel recuperare lenzuola per gli striscioni, che sono stati in parte poi cuciti e uniti tra loro per formare una “benda” che metaforicamente rappresenta le azioni per “curare” il nostro Pianeta.

Per noi si tratta di fare scuola in modo diverso, una classe prima, per esempio, guidata dalla professoressa Stefania Ravasio, ha preparato alcune presentazioni sul riscaldamento globale e sul progetto di Felix, da spiegare di fronte a tutte le altre classi, così, un giorno, abbiamo fermato tutte le lezioni in corso e abbiamo permesso agli alunni di questa classe di andare in gruppetti in tutte le altre aule per fare lezione ai loro compagni. Inoltre abbiamo messo a disposizione il nostro materiale a tutti coloro che avrebbero potuto trarne vantaggio, utilizzando i social abbiamo cercato di divulgare l’iniziativa facendo attivare altri eventi anche in altre scuole per spargere la voce, oltre che per dimostrare ai nostri alunni come sia importante credere in qualcosa e mostrare dedizione in ciò che si fa.”

Fridays for the future: la marcia per l'ambiente degli studenti di Alzano e Nembro
 

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.