• Abbonati
Alberto ongaro

Frana di Ardesio:”Navette per pendolari e studenti: la Provincia si attivi”

Il consigliere della Lega ritiene che Via Tasso debba farsi parte attiva con la società Sab-Arriva affinché vengano istituite navette sul percorso alternativo Bani-Novazza.

“La Provincia di Bergamo deve attivarsi per limitare disagi a pendolari e studenti”. Queste le parole di Alberto Ongaro, consigliere provinciale della Lega in merito alla frana che ha colpito Ardesio nelle prime ore di sabato 9 marzo.

Massi di consistenti dimensioni hanno invaso la carreggiata lungo la strada provinciale 49, all’altezza del Ponte delle Seghe, la provinciale che collega Ardesio a Gromo è stata così chiusa al traffico e potrebbe restare bloccata per almeno 15 giorni. Il traffico veicolare è stato deviato lungo la Bani-Novazza, una strada molto stretta con il rischio di creare ingorghi tra le vetture.

“Credo che in questa fase delicata – spiega Ongaro – la Provincia debba farsi parte attiva con la società Sab-Arriva, concessionaria del trasporto pubblico locale in Val Seriana, affinché vengano istituite navette sul percorso alternativo Bani-Novazza. È necessario fare tutto il possibile affinché i nostri ragazzi, nonostante la frana, possano raggiungere le scuole superiori della valle situate a Clusone, Gazzaniga o Albino”.

Nella giornata di lunedì 11 marzo, per regolare il traffico negli orari di punta hanno operato anche due vigili, uno del comune di Gromo e uno di Valbondione.

“Sono inoltre convinto – prosegue Ongaro – che si debba autorizzare la Protezione Civile a dare supporto alla polizie locali dei comuni interessati dall’evento franoso, data la necessita di prevedere un senso unico alternato in lunghi tratti del percorso Bani-Novazza”.

L’interrogazione del consigliere Ongaro, presentata martedì, chiede inoltre di porre in essere tutte le iniziative necessarie al fine di riaprire quanto prima la viabilità lungo la strada provinciale 49 limitando, per quanto possibile, i disagi subiti da studenti, aziende e lavoratori.

I lavori per la messa in sicurezza del versante franoso sono iniziati nella mattinata di lunedì. Giovedì 14 si avrà un quadro più preciso per quanto riguarda le tempistiche della riapertura e sulla possibilità di aperture provvisorie.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
leggi anche
frana ad ardesio
Val seriana
Aziende danneggiate per la frana ad Ardesio: anticipato il vertice in Prefettura
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI