BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

A Dalmine risorge il San Filippo Neri: l’ex asilo ristrutturato partendo da una tesi di laurea

L'indagine sulle caratteristiche geometriche, materiche e di degrado fatta da un laureando è stata usata per i lavori appena terminati: l'edificio ora ospiterà i "Servizi alla persona"

L’ex asilo San Filippo Neri di Dalmine da troppi anni non era più utilizzato e si stava progressivamente degradando. Questa la motivazione che ha portato l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Lorella Alessio alla definizione del progetto di adeguamento dell’edificio: la conferma della destinazione pubblica permetterà ai cittadini di fruirlo e di conoscerlo.

L’ex asilo pensato negli anni ‘30 del secolo scorso, ampliato due volte per ospitare una popolazione in continuo aumento, si riapre ai cittadini di Dalmine con la sua nuova destinazione volta al sociale: ospiterà, infatti, l’intera Direzione 3 dei “Servizi alla persona” oltre all’Ambito Sovracomunale dell’ufficio comune del Piano di Zona.

Al progetto preliminare, redatto dall’architetto Gianluca Gelmini, approvato del febbraio 2017, hanno fatto seguito le progettazioni definitiva ed esecutiva seguite dall’architetto Riccardo Invernizzi.

Uno studente dell’Università di Ingegneria di Dalmine, l’ingegner Pietro Azzola, ha condotto come tesi di laurea una innovativa indagine sulle caratteristiche geometriche, materiche e di degrado dell’edificio greppiano, permettendo di ottimizzarne le modalità di intervento e di consolidamento dell’edifico.

La direzione dei lavori è stata seguita dall’ufficio tecnico Comunale coadiuvato da una gruppo multidisciplinare di professionisti esterni all’ente. I lavori sono stati eseguiti dalla ditta IGE di San Giustino (Perugia).

La riqualifica dell’ex asilo San Filippo Neri si aggiunge agli interventi pubblici e privati che hanno permesso di dare un nuovo volto agli spazi che si affacciavano sulla piazza Caduti 6 Luglio 1944, come la realizzazione dello Spazio Greppi, uno spazio espositivo e innovativo a disposizione della cittadinanza e la riqualificazione della attività di somministrazione ospitata anch’essa nell’edificio sorto sul sedime dell’antico Palazzo Camozzi, poi diventato Cooperativa, Mensa operai e impiegati tra il 1934-35 di proprietà pubblica.

L’inaugurazione dei nuovi uffici avverrà sabato 16 marzo 2019 alle ore 10,30.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.