BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Nagoya Women’s Marathon, sulle strade giapponesi Sara Dossena sfiora il record italiano

La 34enne di Clusone ha concluso la propria prova con il tempo di 2h24'00"

Rimarrà una giornata da ricordare quella vissuta da Sara Dossena alla Nagoya Women’s Marathon.

La 34enne di Clusone, al via nella mattinata di domenica 10 marzo della competizione giapponese, ha concluso la gara al quinto posto con il tempo di  con il tempo di 2h24’00”, un crono eccezionale per la maratoneta seriana che  ha migliorato di quasi quattro minuti il proprio primato personale, mancando di soli sedici secondi il record italiano appartenente a Valeria Straneo.

Dopo aver condotto una gara di testa su un tracciato bagnato in buona parte dalla pioggia, attorno al 35° chilometro l’atleta del Laguna Racing è stata costretta a lasciare la compagnia del gruppo di testa, senza però cedere e riuscendo così a chiudere la propria prova alle spalle della namibiana Helalia Johannes che sul traguardo nipponico ha fermato il cronometro in 2h22’25” e ha battuto le keniane Visiline Jepkesho e Valary Jemeli e la pluricampionessa olimpica Meseret Defar, distante poco meno di trenta secondi dall’azzurra.

“Sto realizzando tutto quello che ho costruito negli ultimi anni, ma non è un sogno e sono super contenta di questo risultato. Fino al 30° chilometro è andata molto bene, poi la parte conclusiva è stata più difficile, con tratti in leggera salita, però ce l’ho fatta più o meno a mantenere il ritmo, pur calando un po’ – racconta Dossena -. Ho deciso subito di rischiare, partendo con il primo gruppo, anche se sapevo che un passaggio troppo veloce alla mezza poteva essere azzardato. Non ci sono molte occasioni come questa e allora ho voluto provarci. Altrimenti non sarei riuscita a dare il massimo, probabilmente avrei chiuso con un paio di minuti in più. Ho tenuto duro nel finale e va bene così, alla mia terza maratona. Non ho fatto calcoli durante la gara, ma nell’ultima parte mi sono resa conto che ormai ero nei dintorni del record italiano. È mancato poco, ci penserò in futuro”.

Dopo i sesti posti nella Maratona di New York 2017 e ai Campionati Europei dello scorso anno, il prossimo obiettivo per Sara Dossena saranno i Mondiali in programma a Doha, dove l’ex triatleta cercherà di migliorarsi nuovamente: “Dopo l’esordio che era un’incognita e la gara di Berlino, per la quale in pratica avevo lavorato solo due mesi a causa di un infortunio, stavolta sono riuscita a preparare bene la maratona e non è solo merito mio, ma di tutto lo staff che mi segue insieme al tecnico Maurizio Brassini, dal medico Gianluca Stesina al massaggiatore Matteo Fumagalli. Ora sono fiduciosa e consapevole che posso fare ancora meglio. Punto alla prossima maratona che sarà quella dei Mondiali di Doha, a fine settembre”

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.