BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Firenze, scontri polizia-ultrà atalantini: il precedente con i tedeschi gemellati

Oggi Belotti e gli avvocati della Curva dal questore di Firenze per chiarire anche questo aspetto

Ci sarebbe stato anche il reparto mobile di Roma in servizio a Firenze la sera di mercoledì 27 febbraio, quella ormai nota per gli scontri tra ultrà e polizia al termine di Fiorentina-Atalanta. Gli stessi agenti schierati lo scorso 13 dicembre a Roma in occasione di Lazio-Eintracht Francoforte di Europa League, durante la quale si verificarono tafferugli con protagonisti anche alcuni tifosi atalantini, gemellati con i tedeschi.

In ogni caso è prematuro, con un’indagine in corso, parlare di un collegamento tra i due episodi. La questione sarà al centro dell’incontro tra il deputato Daniele Belotti e gli avvocati degli ultrà Marco Saita e Federico Riva da una parte, e il questore di Firenze Alberto Intini dall’altra, in programma venerdì 8 marzo nella questura toscana.

Anche perché non è chiaro se sia stato il reparto mobile romano a salire sul pullman bergamasco dove, secondo le testimonianze, si sono verificati i pestaggi, con il bilancio di una trentina di feriti. Quella sera in servizio, oltre alla Digos di Firenze, ci sarebbero stati  anche il reparto mobile cittadino e quello romano appunto, oltre ai tre colleghi di Bergamo che seguono le trasferte atalantine.

Nel frattempo sulla presenza, svelata dalla polizia, di tifosi viola al McDonald’s nei pressi del casello di Firenze Sud dove è stato fermato il bus, emergono dettagli che smentiscono questa versione. Rtv38, emittente toscana, ha raccolto con una telecamera nascosta la testimonianza di un dipendente del locale, che smentisce quanto svelato dagli agenti, i quali avevano raccontato che erano stati gli atalantini a far rallentare il pullman, forse con l’idea di scendere per scontrarsi con i rivali toscani.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.