BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Cade da 4 metri, morto muratore di Ghisalba: i sindacati annunciano un presidio

L'incidente a Meda, in provincia di Monza. Cgil Cisl Uil: "Emergenza continua"

Non ce l’ha fatta Flavio Bani, l’operaio 50enne di Ghisalba che martedì 26 febbraio era caduto per 4 metri in un cantiere edile di Meda (Monza-Brianza). Dalla sua casa si recava al cantiere di via Gagari per lavorare alla costruzione del nuovo centro auxologico italiano. Qui, poco dopo le 13, era caduto battendo violentemente la  testa. Trasportato in elisoccorso all’ospedale Niguarda di Milano, l’uomo, sposato e padre di due figli, era stato sottoposto a due delicati interventi, ma nel tardo pomeriggio di giovedì 28 ottobre è morto.

“Siamo di fronte ad uno stillicidio che dobbiamo fermare – commentano i tre Segretari di Bergamo Giuseppe Mancin (FENEAL UIL), Simone Alloni (FILCA CISL) e Luciana Fratus (FILLEA CGIL) -. Gli incidenti sul lavoro che vengono quotidianamente denunciati, non ci danno tregua e sempre più ci troviamo costretti ad uscire pubblicamente per tenere alta l’attenzione collettiva”.

Una delegazione di lavoratori dell’edilizia di Bergamo parteciperà, venerdì 1 marzo, al presidio organizzato da Cgil Cisl Uil di Monza sotto il titolo di “Il lavoro è vita:#bastamortisullavoro”: “Su questo territorio, da anni, Cgil Cisl Uil lavorano con le istituzioni e tutti i soggetti preposti per prevenire incidenti e infortuni sul lavoro – dicono ancora Mancin, Alloni e Fratus -. È fondamentale ricordare che la prevenzione e l’utilizzo costante di dispositivi individuali di protezione, permettono nella maggior parte dei casi, di salvaguardare l’incolumità di chi quotidianamente svolge la sua professione; far crescere la cultura della sicurezza significa responsabilizzare tutti gli attori, affinché investire sulla sicurezza e sulla formazione dei lavoratori non sia percepito solo un costo ma sia una priorità e una sfida per crescere in competitività e qualità.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.