Quantcast
Ruffini spaventa Mara Venier: "vaffa" in diretta a Domenica In, poi le scuse - BergamoNews
In tv

Ruffini spaventa Mara Venier: “vaffa” in diretta a Domenica In, poi le scuse

La parolaccia è sfuggita alla conduttrice nel corso della puntata di "Domenica In" in onda su RaiUno oggi, domenica 24 febbraio.

A Mara Venier è scappato un “Vaffa” in diretta televisiva. È successo nel corso della puntata di “Domenica In” in onda su RaiUno oggi (domenica 24 febbraio, ndr).

L’esclamazione è sfuggita per errore alla conduttrice per via di uno scherzo cattivissimo di Paolo Ruffini. L’attore e comico, tra gli ospiti della trasmissione insieme a Lillo per promuovere il film di Fausto Brizzi “Modalità aereo”, appena uscito nelle sale, è entrato a tradimento e ha sfruttato un momento di distrazione di Mara Venier, che si stava apprestando a cominciare il gioco del tabellone ed era andata a salutare alcuni amici presenti tra il pubblico in studio.

Ruffini ha teso “un agguato” alla conduttrice, che si è visibilmente spaventata e ha pronunciato un sonoro “vaffa”, pentendosene immediatamente. Dopo aver bevuto un bicchiere d’acqua, ha chiesto perdono per il turpiloquio poco adatto alla fascia protetta: “Voglio chiedere scusa a tutti i telespettatori. Siamo in diretta, mi sono spaventata veramente e mi è uscita una parolaccia. Chiedo scusa davvero”. E ha chiesto scusa ai bambini e ai genitori per aver detto la parolaccia.

In una puntata ricca di ospiti (dal vincitore del Festival di Sanremo, Mahmood a Stefano De Martino, Ermal Meta, Alessandro Gassmann e Fabrizio Bentivoglio, Umberto Tozzi, Raf e gli Ex-Otago), è intervenuta anche la cantante e attrice Miranda Martino. Anche a lei, mentre stava raccontando della sua vita, accennando ad alcuni episodi molto duri, è sfuggita una parolaccia in diretta. Riferendosi alla mossa che tanto aveva fatto parlare di lei in passato, l’ha definita una “ca**ata”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI